Un nome destinato a restare nel firmamento della musica internazionale, un nome che dà il titolo alla docu-serie sulla sua vita: “Janet Jackson”. Come il fratello maggiore, l’indimenticabile Michael Jackson, così Janet Jackson è cresciuta letteralmente a pane e musica, entrando nel mondo dello spettacolo fin da bambina ed esibendosi per la prima volta in alcuni sketch insieme ai Jackson 5.

Tra successi e riconoscimenti non mancano critiche e difficoltà, come il Nipplegate, l’incidente avvenuto sul palco del Super Bowl XXXVIII durante il duetto con Justin Timberlake e il rapporto travagliato con il padre e lo stesso Michael.

Tutto questo e altri aspetti inediti sono ripresi nella serie “Janet Jackson”, prodotta dalla cantante con il fratello Randy e realizzata dalla Workerbee Documentary Films con la regia di Benjamin Hirsch. I 4 episodi totali andranno in onda su Sky Documentaries da giovedì 7 luglio e in streaming su NOW, disponibile anche on demand.

Di seguito la sinossi puntata per puntata:

Primo episodio 

Quando i suoi cinque fratelli firmano per la Motown Records e tutta la famiglia si trasferisce dalla povera Gary, nell’Indiana, alla scintillante Los Angeles, il destino di Janet è già segnato. La giovane non insegue il sogno americano, vorrebbe piuttosto diventare avvocato, ma fin da piccola è costretta dal padre a lavorare nello spettacolo di famiglia. Per liberarsi dall’oppressione dell’uomo che l’ha cresciuta, Janet si rifugia tra le braccia di un altro uomo, il cantante James DeBarge, ma il loro matrimonio va presto a rotoli. Janet capisce che deve contare solo su se stessa.

Secondo episodio

All’età di 20 anni, dopo due album infruttuosi e un matrimonio fallito, Janet prende in mano la sua vita: licenzia suo padre e scrive il suo primo grande disco, “Control”. L’album non ha però il successo di “Thriller”, che trasforma suo fratello maggiore in una superstar globale. Da quel momento il rapporto con Michael si incrina e Janet ne parla nel suo secondo disco, “Rhythm Nation 1814”, che finalmente la lancia come artista internazionale.

Terzo episodio

All’inizio degli anni ’90, tutti vogliono un pezzo di Janet: firma con sponsor multimilionari, recita nei film, diventa un’icona del sesso.  Ma quando il suo cognome viene macchiato dalle accuse di pedofilia rivolte al fratello, anche la carriera di Janet è messa alla prova. Come se non bastasse, nel 2004 arriva l’esibizione al Superbowl e il famigerato scandalo del Nipplegate, che affonda la musica di Janet nella lista nera di diverse emittenti. Il tutto mentre Justin Timberlake, artista uomo, esce illeso dall’incidente. Nonostante tutto, Janet è determinata a riabilitare la sua immagine. Ma arriva l’ennesima prova: l’improvvisa morte di Michael.

Quarto episodio

Oggi Janet è una donna matura, finalmente in pace con se stessa. Si esibisce sul palco dei Billboard Awards in piena forma, senza più nulla da perdere. Nonostante le ferite inferte dalle relazioni passate, cerca di nuovo l’amore. Una cosa è certa: ha fatto la storia del pop.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.