Grande successo ieri sera per la prima puntata di “Mina Settembre” in onda su Rai 1, con protagonista una bravissima Serena Rossi. 6 milioni di spettatori (con il 22.6% di share) sono stati incollati davanti alla TV in una fredda domenica sera e, probabilmente, oggi replicheranno per scoprire cosa succederà nella seconda puntata di “Mina Settembre”.
Nel cast troviamo anche altri importanti attori del panorama televisivo italiano, tra cui Giuseppe Zeno, Marina Confalone, Giorgio Pasotti, Christiane Filangieri e Valentina D’Agostino.
Nel corso della conferenza stampa gli attori hanno raccontato della difficoltà avuta nel girare la fiction in piena emergenza Covid-19, ma si sono dichiarati estremamente soddisfatti e curiosi di vedere le reazioni del pubblico che, in queste prime battute, si è dimostrato davvero caloroso.

L’opera è interamente ambientata a Napoli, terra natale di Serena Rossi, Marina Confalone e Giuseppe Zeno ed i protagonisti hanno raccontato di aver interpretato con grande passione i propri ruoli. “Pensate che Giorgio Pasotti è di Bergamo, quindi agli antipodi per diversi elementi rispetto alla città di Napoli!” – hanno scherzato gli attori – mentre la regista Tiziana Aristarco ha dichiarato: “Lavorare con questo cast e soprattutto con Serena Rossi è stato incredibile. E’ una persona in grado di mettere tutti a proprio agio, con molta semplicità e spontaneità.“.

In questa fiction abbiamo cercato di mostrare Napoli in tutta la sua bellezza” – le parole di Serena Rossi, che prosegue “Ci sono scene girate nel Rione Sanità e altre invece in luoghi della città più ‘benestante’: ma Napoli è questa, Napoli è colore, rumore, differenze, vicoli e non solo.“.

Qui sotto vi lasciamo la trama dei primi due episodi della puntata di ieri, in attesa di scoprire cosa accadrà stasera in “Mina Settembre”.

Un giorno di Settembre a Dicembre
È quasi Natale quando incontriamo Mina per la prima volta, e la sua vita è da poco cambiata in tutto e per tutto. Separata da poco da suo marito Claudio – dopo aver scoperto il suo tradimento con la showgirl regionale Susy Rastelli – Mina ha trascorso del tempo nomade sul divano della sua migliore amica Titti prima di capire che era il momento di trovare un’altra sistemazione. Da sua madre Olga per l’esattezza, visto che il lavoro al consultorio non le permette di affittare un apparta- mento. Peccato che con sua madre i rapporti non siano distesissimi, complice la morte del padre di Mina, Vittorio, avvenuta un anno prima. Da allora il carattere di Olga sembra essersi indurito, lasciando alle battute velenose il compito di comunicare con sua figlia. Tutto sembra essere andato a carte quarantotto, quando una novità irrompe nella vita di Mina: Domenico, il nuovo ginecologo del consultorio, con il quale sono subito scintille. È insieme a lui che Mina si occuperà del caso del giorno, quello di Nanninella, l’amante di un boss di quartiere che tiene in ostaggio suo figlio. A darle una mano anche Claudio che è un importante magistrato e che non desidera altro che riconquistarla. Divisa tra due uomini, in compagnia delle sue inseparabili amiche Titti e Irene, Mina può dichiarare chiusa la giornata. Oppure no. Perché proprio nello studio di suo padre Vittorio dove si è sistemata per la notte, trova la foto di una donna misteriosa, ritratta di spalle, e un messaggio inequivocabile. Che si tratti dell’amante di suo padre?

My Fair Lord

Una giornata di ordinaria follia. Un uomo tenta di buttarsi dal cornicione di un palazzo, e solo l’intervento di Mina e Domenico riesce a farlo ragionare. Passato lo spavento, la concitazione – e anche il brivido che per un attimo ha unito Mina e il ginecologo mentre tentavano di salvare una vita – resta un problema da risolvere: trovare un lavoro all’aspirante suicida, padre di famiglia che sente il peso del proprio fallimento con il rischio di perdere l’affidamento dei figli. È Titti, l’amica di Mina, ad avere un’idea: a suo fratello Leone – con il quale c’è un rapporto di odio/amore, servirebbe proprio uno skipper per la sua barca. Basterebbe ripulire un po’ l’uomo, per renderlo adatto allo scopo. Mentre la preparazione procede – con risultati non sempre brillanti – anche i sentimenti decollano: Mina e Domenico si baciano la notte di Capodanno su una barchetta a largo del golfo.

Carlotta d’Agostino

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *