Chi non ricorda i suoi abiti a dir poco eccentrici, il suo senso dell’umorismo e soprattutto la sua risata che echeggiava per tutta la casa, quella degli Sheffield per la precisione: stiamo parlando di Francesca Cacace, protagonista della mitica serie “La tata”, interpretata da Fran Drescher. Insieme all’ex marito Peter Marc Jacobson, la Drescher ha anche creato, prodotto e scritto i 146 episodi trasmessi dal 1993 al 1996 e in cui sono presenti alcuni riferimenti della vita dell’artista, come i nomi dei genitori, tra l’altro apparsi in diverse puntate in ruoli minori e il suo cane Chester, Castagna nell’adattamento italiano, che nella sit-com è il cane di C.C. Babcock. Tutti abbiamo amato tata Francesca, il suo modo di fare esuberante e sbarazzino. E con un po’ di malinconia ci chiediamo ‘che fine hanno fatto lei e gli altri personaggi de “La tata”?’.

La protagonista, come abbiamo detto, era Fran Drescher, oggi splendida 64enne. Tolti i panni di Francesca Cacace, la Drescher ha prodotto “Happily Divorced” sempre insieme all’ex marito Peter Marc Jacobson, portando in scena la loro reale esperienza coniugale, ossia il divorzio e il coming out di Peter. Altra parentesi importante il debutto a Broadway con il musical “Cenerentola” al fianco di Carly Rae Jepsen.

Come dimenticare l’affascinante Maxwell Sheffield, capofamiglia e datore di lavoro di Francesca, interpretato da Charles Shaughnessy. Sposato da più di 35 anni con Susan Fallender e padre di 2 figlie, l’attore continua a dividersi tra Tv e teatro.

Daniel Davis ha invece dato il volto a Niles, il maggiordomo della famiglia Sheffield, ironico e con la battuta sempre pronta. Finite le riprese de “La tata”, l’attore ha partecipato a diverse produzioni come “The Prestige con Hugh Jackman e Christian Bale e “Ugly Betty” e “The Blacklist”.

Ancora più eccentrica della nipote Francesca era sua zia Assunta, interpretata da Renée Taylor. A più di 80 anni, per lei i riflettori non si sono mai spenti. Renée ha ricevuto una nomination per l’Oscar insieme all’ex marito Joe Bologna per l’adattamento della commedia “Lovers and others strangers”, ha preso parte al famoso “How I Met Your Mother” e a “Happily Divorced”, la sitcom di Fran Drescher.

Lauren Lane era l’acida C.C. Babcock, ossia Chiara Castità Babcock, l’eterna rivale di Francesca per via del signor Sheffield. L’attrice si è dedicata al teatro fino al 2001 per poi buttarsi sull’insegnamento all’Università del Texas.

Ann Morgan Guilbert indossava le giacche paillettate e l’immancabile marsupio di Yetta, l’anziana cognata di zia Assunta nella versione italiana. Dopo una carriera lunga più di 50 anni al cinema e in Tv, la Guilbert ci ha lasciati nel 2016.

È ormai diventata una donna Nicholle Tom, la scialba e insicura Maggie Sheffield, primogenita di Maxwell. La Tom ha recitato in importanti serie come “Criminal Minds” e “Cold Case”, ma il suo apice l’ha raggiunto probabilmente nella commedia “The Princess Diaries”.

Benjamin Salisbury era Brighton Sheffield, personaggio che l’ha fatto conoscere a livello globale ma a cui non ne sono seguiti tanti altri. Dopo aver recitato in vari film come “On the brink”, Salisbury ha deciso di allontanarsi dallo showbiz.

Infine, la piccola di casa Sheffield, la dolce Grace. All’epoca aveva 8 anni, mentre oggi Madeline Zima è una donna e un’attrice affermata. Nel suo curriculum vanta varie apparizioni in serie Tv molto popolari come “Californication”, il revival di “Twin Peaks” e “The vampire diaries”.

Anche questa settimana abbiamo fatto un tuffo nel passato con ricordi che resteranno indelebili. Dopotutto, sfidiamo chiunque a non aver rivisto almeno una volta “La tata” a distanza di anni dalla sua fine. Abbiamo indovinato, vero?

Gerarda Servodidio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *