E’ stata presentata oggi in anteprima alla Festa del Cinema di Roma, come evento speciale fuori concorso, “A casa tutti bene – La serie“, il primo progetto per la TV di Gabriele Muccino reboot del suo omonimo film campione di incassi del 2018. Prodotta da Sky Marco Belardi per Lotus Production – società di Leone Film Group, la serie debutterà su Sky e in streaming su NOW a dicembre. “A Casa Tutti Bene – La serie” è un family drama suddiviso in 8 episodi girati da Gabriele Muccino – nelle librerie con la sua autobiografia “La vita addosso” – e da lui scritti insieme a Barbara Petronio, Andrea Nobile, Gabriele Galli, Camilla Buizza. La sigla è di Lorenzo “Jovanotti” Cherubini, alla terza collaborazione con Gabriele Muccino dopo il grandissimo successo delle precedenti, “Baciami ancora” e “L’estate addosso“.

Un grande cast corale interpreta i membri della numerosa famiglia, nei suoi due rami, al centro della storia. Laura MoranteFrancesco Acquaroli vestono i panni di Alba e Pietro Ristuccia, proprietari del ristorante San Pietro, a Roma e genitori di Carlo, Sara e Paolo interpretati rispettivamente da Francesco SciannaSilvia D’Amico Simone Liberati.

Euridice Axen è Elettra, ex moglie di Carlo, mentre l’esordiente Sveva Mariani interpreta Luna, la figlia della coppia, legata a Manuel, il cuoco del San Pietro, interpretato da Francesco Martino. Nei panni di Ginevra, attuale compagna di Carlo, Laura AdrianiAntonio Folletto è invece il compagno di Sara, Diego.

Quindi i Mariani: Paola Sotgiu interpreta Maria Mariani, sorella di Pietro e madre di Sandro e Riccardo Mariani, nei cui panni figureranno Valerio Aprea Alessio MonetaEmma Marrone è la compagna di Riccardo, Luana, mentre Milena Mancini sarà Beatrice, la compagna di Sandro.

Nel cast anche il giovanissimo Federico IelapiMaria Chiara CentoramiMariana Falace.

La sinossi di “A casa tutti bene – La serie”:

La famiglia è il porto sicuro dove crescere e nel quale trovare rifugio. Ma può facilmente trasformarsi nel principale ostacolo alla felicità individuale. Ci si strugge spesso nell’eterno e frequente dilemma se restare o lasciare. Rassegnarsi a ciò che ci rende infelici o cercare di migliorarlo. La famiglia Ristuccia è da 40 anni proprietaria del ristorante San Pietro, uno dei più rinomati locali della Capitale, in zona Gianicolo. Carlo, la nuova compagna Ginevra e la sorella Sara sono sempre lì, tutti i giorni, ad aiutare i genitori Pietro e Alba nella gestione dell’attività. Assente da questa, è sempre stato il fratello Paolo, andato da tempo a inseguire in Francia il sogno di lavorare nel mondo dello spettacolo. Adesso Paolo, reduce da un logorante divorzio, torna a casa dei genitori sconfitto professionalmente e senza più un soldo in tasca, con la sola speranza di poter crescere suo figlio Giovanni, di 11 anni. Anche Carlo ha una figlia, Luna, una ex moglie, Elettra, e una compagna che mal tollera il suo passato sentimentale: Ginevra, mai davvero accettata dalla famiglia Ristuccia e vista come una rovina famiglie. E infine Sara è sposata con Diego che però le è infedele. Un giorno, però, un avvenimento gravissimo e rimasto segreto per decenni torna a sconvolge gli equilibri familiari. I Mariani, un altro ramo della famiglia, reclamano un posto all’interno dell’attività, minacciando di far riemergere un terribile segreto dal passato dei Ristuccia che ancora oggi ha delle profonde conseguenze nelle vite dei nostri protagonisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.