Una settimana fa vi abbiamo portato alla scoperta di “Curon”, la nuova arrivata in casa Netflix, mentre oggi vi portiamo a conoscere una delle sue protagoniste: JuJu Di Domenico. Occhi azzurri e capelli biondo scuro, inconfondibili tratti che richiamano le sue origini tedesche. JuJu è infatti nata a Wiesbaden, in Germania, 23 anni fa. Attualmente vive a Pescara, ma per motivi di lavoro e di studio si sposta spesso tra Roma, Milano e Bologna. Sebbene la sua carriera da attrice sia iniziata da poco, JuJu ha già preso parte a diverse opere televisive, a partire dalla serie Tv di Rai 1 “Un passo dal cielo 4”.
Dal 20 giugno, inoltre, è impegnata con le riprese del film di Fabio Resinaro intitolato “Con le mie mani”, in cui affiancherà Francesco Montanari e Laura Chiatti.

In questi giorni il nome di JuJu Di Domenico è salito alla ribalta per il personaggio di Miki interpretato in “Curon”, la serie Netflix uscita lo scorso 10 giugno. Nell’intervista abbiamo parlato di questo e degli altri ruoli ricoperti fino ad ora, della sua passione per la recitazione in generale e di come gli studi siano altrettanto importanti per lei. Far combaciare impegni lavorativi e universitari è difficile “ma non impossibile”, ha dichiarato JuJu. Ad esempio, per girare “Curon” ha dovuto lasciare l’università per sei mesi, ma ora si è rimessa in carreggiata e prosegue tenacemente entrambe le cose. Tra l’altro ci ha rivelato di avere l’esame di trattativa inglese a breve, quindi ne approfittiamo per farle un grande in bocca al lupo!

Hai esordito come attrice nel 2016 nella serie Tv “Un passo dal cielo 4”. Come è avvenuto l’incontro con la recitazione? Hai sempre desiderato intraprendere questa strada?
Sì, ho sempre desiderato intraprendere questa strada. Fin da piccolissima ho frequentato scuole di teatro, quindi l’amore per la recitazione c’è sempre stato. Pian piano mi sono detta “Perché non farlo diventare un lavoro?”. Ho fatto i primi provini e alla fine ho ottenuto il mio primo ruolo in “Un passo dal cielo 4”.

È appena uscita la serie Netflix “Curon” in cui interpreti Miki, una ragazza coraggiosa e determinata nonostante le difficoltà che le si presentano. Hai riscontrato similitudini caratteriali con questo personaggio?
Beh, sì e no. Miki è una ragazza di 16 anni, quindi un po’ più piccola di me. Ho dovuto un attimo ricordarmi com’è essere un’adolescente, con tutte le difficoltà che ci sono. Mi trovo simile a Miki per quanto riguarda la popolarità, l’essere gentile e la semplicità. Poi però nel corso della storia a Miki succedono tante cose brutte, in cui per fortuna non mi ci posso rivedere!

Nel tuo curriculum manca un’esperienza al cinema. Se potessi scegliere, con quale regista vorresti lavorare e perché?
Mi piacerebbe tantissimo lavorare con Luca Guadagnino e Paolo Virzì. Sì, loro sono decisamente i miei preferiti. Di Guadagnino mi sono follemente innamorata guardando il film “Chiamami col tuo nome”. Lo trovo delicatissimo e dolcissimo e da lì ho detto “Ok, questo potrebbe essere un regista con cui vorrei lavorare”.

Per quanto riguarda le serie Tv, sei passata dal genere drammatico al fantastico, alla soap opera come ne “Il Paradiso delle Signore”. C’è qualcuno che hai particolarmente preferito? E a livello di personaggio?
Ho avuto la grande fortuna di interpretare tanti ruoli e di far parte di storie molto diverse tra loro. Penso che un po’ in tutti i personaggi ci sia un po’ di JuJu, un lato che uso che secondo me è più preponderante in quel personaggio. Io sono una grande amante dell’horror, del giallo, del mistero, quindi “Curon” è stato il mio genere preferito fino ad adesso.

Dal 20 giugno sarai impegnata con le riprese del film “Con le tue mani”. Come ti aspetti sarà il ritorno sul set dopo il Coronavirus?
Penso che sarà molto diverso, però non vedo l’ora di ritornare sul set. Indosseremo le mascherine, rispetteremo le giuste distanze, abbiamo fatto i test, quindi rispetteremo tutte le norme previste.

In generale cosa ti aspetti dal futuro?
Non ho grandi aspettative, nel senso che penso che vivere alla giornata sia la cosa migliore. Spero comunque di essere sempre soddisfatta e felice della mia vita. Oltre al lavoro di attrice, sto studiando Interpretariato e Traduzione all’Università di Bologna. Anche questa strada mi affascina tantissimo. Studio lingue da sempre. Quindi lavoro e studio sono i miei attuali obiettivi!

Gerarda Servodidio

Ph: Paolo Stucchi

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *