Si intitola “Non mentire”, ha debuttato ieri sera, domenica 17 febbraio, in prima serata su Canale 5 ed è il nuovo pezzo nella scuderia delle fiction Mediaset con protagonisti Alessandro Preziosi e Greta Scarano.
Prodotto da RTI e Indigo Film e realizzato con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte e con il patrocinio della Città di Torino, questo nuovo titolo è stato scritto da Lisa Nur Sultan, diretto da Gianluca Maria Tavarelli ed è composto da 6 episodi da 50 minuti, che andranno in onda in 3 prime serate su Canale 5.
Oltre ai due amatissimi protagonisti, il cast di “Non mentire” comprende anche gli attori Riccardo De Rinaldis Santorelli, Fiorenza Pieri, Paolo Briguglia, Claudia Potenza, Duccio Camerini, Matteo Martari, Simone Colombari, Valentina Carnelutti e Alessandro Tedeschi.
La serie, prodotta da Nicola Giuliano, Francesca Cima e Carlotta Calori trae ispirazione da una produzione originale di Two Brothers Pictures per ITV, scritta da Jack e Harry Williams e distribuita da All3Media International Limited.


Le storie raccontate seguono il filone del thriller relazionale e si svolgono in una Torino d’altri tempi, fatta da lussuosi edifici barocchi, piazze, grandi viali, locali e caffetterie che ricreano un’atmosfera molto suggestiva. Laura (Greta Scarano), insegnante in un liceo torinese, ha appena troncato il rapporto con Tommaso (Matteo Martari), quando Andrea (Alessandro Preziosi), padre di uno dei suoi studenti oltre che stimato chirurgo, simpatico e affascinante, le chiede di uscire. L’incontro tra i due trascorre in modo tranquillo e piacevole ma comporterà delle gravi conseguenze per gli ignari protagonisti e i loro cari. Il mattino seguente, mentre Andrea vorrebbe rivedere Laura, questa si sveglia in stato di shock e denuncia l’uomo per stupro rovinandogli la reputazione pubblica. La nottata insieme che sembrava consensuale cambia in rapporto alle due testimonianze, starà dunque alla polizia scoprire la verità.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *