Sarà una delle novità autunnali di casa Netflix e si tratta della serie tv originale in 8 episodi intitolata “Living with yourself”. Paul Rudd sarà l’attore principale e l’intera stagione verrà resa disponibile a livello mondiale, in tutti i Paesi in cui è attivo il servizio, a partire da venerdì 18 ottobre 2019.
Le prime foto ufficiali della comedy vedono l’attore insieme ad una sua copia e a sua moglie, interpretata da Aisling Bea.

L’attore, sceneggiatore, doppiatore e produttore statunitense Paul Rudd ha preso parte a “Friends”, “Recreation”, “Wet hot American summer” e ad altre diverse produzioni televisive, inoltre ha ricoperto la parte di Scott Lang nei film MarvelAnt-Man”, “Captain America: Civil War”, “Ant-Man and the Wasp” e “Avengers: Endgame”. Per lui questa sarà la prima volta in un ruolo da protagonista in un progetto seriale televisivo.

Creata e scritta da Timothy Greenberg, vincitore di due Emmy per il programma televisivo statunitense di satira “The Daily Show”, “Living with yourself” è stata diretta da Jonathan Dayton e Valerie Faris, registi dei film “La battaglia dei sessi” e “Little Miss Sunshine”.

Al timone della produzione esecutiva troviamo lo stesso Timothy Greenberg, Anthont Bergman, Jeff Stern, Tony Hernandez, Jonathan Dayton, Valerie Faris, Paul Rudd e Jeff Blitz.

La sinossi:

“Living with yourself” è una commedia esistenziale che solleva un interrogativo: vogliamo davvero essere migliori? Miles (Paul Rudd) è un uomo ferito dalla vita e dall’amore che si sottopone a una misteriosa cura per poi scoprire di essere stato sostituito da una versione migliore di se stesso. Mentre affronta le conseguenze indesiderate delle sue azioni, Miles scopre che deve combattere per sua moglie (Aisling Bea), la sua carriera e la sua stessa identità.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *