Il primo ciak della nuova serie Mediaset, dal titolo “Giustizia per tutti”, che vedrà protagonista Raoul Bova, è stato battuto a luglio e le riprese continueranno fino a fine gennaio 2020.
La città che ospita questa novità seriale prossimamente in onda su Canale 5 è Torino, mentre le case di produzione che si occupano della realizzazione sono Shadowlab (Prodea Group) e RB Produzioni.
“Giustizia per tutti” è stata scritta da Andrea Nobile (Head Writer), Marcello Olivieri, Nicholas Di Valerio, Valerio D’Annunzio, Salvatore De Mola e Eleonora Fiorini, mentre la regia è stata affidata a Maurizio Zaccaro ed Eros Puglielli.
La storia racconta di un uomo che finisce in tribunale e viene accusato ingiustamente dell’omicidio della moglie.
A rivestire il ruolo del protagonista sarà Raoul Bova, che avrà al suo fianco la compagna Rocio Munoz Morales. Del cast faranno parte anche Anna Favella, Francesca Vetere, Marina Massironi, Maurizio Marchetti e Giuseppe Loconsole.

La sinossi:

Roberto fotografo stimato, viene condannato a trent’anni per l’omicidio di sua moglie, avvocato in un importante studio di Torino. È proprio lui a trovare il cadavere di Beatrice, contaminando la scena dell’omicidio. Roberto non si arrende, continua a combattere per avere giustizia, cerca nuove possibilità, studia, arriva a laurearsi in Giurisprudenza riuscendo a dimostrare la sua innocenza. Dopo dieci anni, si trova fuori dal carcere con una vita da ricostruire, soprattutto il rapporto con la figlia Giulia, che ora ha diciannove anni e con Daniela, la sorella di sua moglie, che ha cresciuto la nipote come fosse sua figlia. La grande occasione gli arriva da Victoria Bonetto, la figlia del titolare dello studio dove lavorava sua moglie. Ha studiato il caso di Roberto e vuole che collabori con il suo studio per difendere chi, come lui, ha subito condanne ingiuste. Comincia così per Roberto un nuovo percorso, che gli permetterà di scoprire molte cose, anche del suo passato…

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *