Andrà in onda in prima serata domenica 4 febbraio su Canale 5 il film “Una donna contro tutti – Renata Fonte“, quarto ed ultimo episodio del ciclo Liberi Sognatori. I quattro film per la TV hanno raccontato le storie di alcune figure emblematiche della cronaca italiana: Libero Grassi, Mario Francese, Emanuela Loi, Renata Fonte, vissuti tra la fine degli anni ’70 e gli anni ’90. In quel periodo le violenze, i cambiamenti e le trasformazioni sociali erano all’ordine del giorno e questo progetto ha lo scopo di raccontare il coraggio e le scelte di quattro persone che hanno compiuto fino in fondo il proprio dovere di cittadini, di uomini dello Stato, di giornalisti, dando un esempio concreto ed indelebile, combattendo per ideali di verità e giustizia.
L’episodio che verrà mandato in onda domenica parlerà di Renata Fonte, assessore e consigliere comunale nel comune di Nardò, nonchè l’unica amministratrice donna che in Italia abbia pagato con la vita il suo impegno civile, uccisa il 31 marzo 1984. Renata Fonte – oltre che amministratrice locale incorruttibile, che non vorrà cedere alle minacce – fu anche una donna come tante. Una mamma di due bambine, una donna che amava la sua comunità e che si scagliava contro gli aborti clandestini e il dover abbassare la testa rinunciando alla bellezza del luogo, per lasciar spazio a colate di cemento. Per tutta la vita scelse di combattere, anche contro suo marito o il suo stesso partito. Verrà poi uccisa senza riuscire a vedere che i suoi sacrifici non furono vani, perchè l’area di Porto Selvaggio ancora oggi è tra le più belle del Salento e non è mai stata toccata dal cemento.
Ad interpretare la protagonista dell’opera, diretta dal regista Fabio Mollo, “Una donna contro tutti – Renata Fonte” sarà Cristiana Capotondi, che sarà affiancata anche da altri attori di livello fra cui Peppino Mazzotta, Augusto Zucchi, Marco Leonardi, Giorgio Marchesi.
A seguire avrete modo di vedere alcune foto dal set.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *