Questa sera, venerdì 23 novembre, in prima serata verrà trasmesso su Canale 5 il nuovo appuntamento con “Scherzi a parte”, divertente programma televisivo diretto da Stefano Vicario e condotto da Paolo Bonolis, che introduce lo show con monologhi ad hoc e con la consueta ironia e sagacia, commenta il prima e dopo dei filmati, ospitando in studio i personaggi protagonisti degli scherzi.
Tra le vittime della terza puntata di “Scherzi a parte” ci saranno il comico romano Enrico Brignano, il politico Ignazio La Russa, il ballerino, coreografo, insegnante e personaggio televisivo Enzo Paolo Turchi e Lorella Cuccarini, showgirl, cantante, ballerina, attrice e conduttrice televisiva.
Tra uno scherzo ed un altro, la simpatia e la bravura di Paolo Bonolis accompagneranno il pubblico a casa. A differenza delle passate edizioni – in cui si vedeva la registrazione dello scherzo – in questa stagione ogni singolo scherzo viene presentato come un cortodocumentaristico”: inizialmente vengono mostrati i colloqui con i complici e la progettazione del tiro mancino ai danni della vittima, quindi vengono mostrati i risultati della progettazione con la messa in scena e le reazioni del malcapitato. Il tutto viene accompagnato da una colonna sonora che fa da sfondo ai vari momenti dello scherzo.
Come di consueto, gli spettatori seguiranno tutte le fasi degli scherzi: ideazione, colloqui con i complici, organizzazione, sopralluoghi, inconvenienti incontrati durante il percorso e, solo alla fine, realizzazione. Ogni singolo passaggio verrà mostrato senza alcun filtro e ci sarà davvero da ridere!
Per maggiori informazioni potrete consultare le pagine social della trasmissione (Facebook, Instagram e Twitter) oppure visitare il sito internet ufficiale cliccando sul link che segue: QUI.
Non perdetevi quindi la nuova puntata di “Scherzi a parte” con Paolo Bonolis, in programma questa sera su Canale 5, perchè ne vedremo veramente delle belle e si passerà davvero una bella serata in allegria!

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *