Sono arrivati al Festival di Sanremo 2018 in punta di piedi e attraverso un crescendo di emozioni con il brano “Adesso” hanno conquistato l’affetto ed il calore di molti. Diodato e Roy Paci, coppia inedita dalla forte sintonia sul palco e fuori, si raccontano a poche ore dalla finale.

Diodato e Roy Paci un duo che inizialmente suonava strano ed invece è stato una delle rivelazioni di questa 68esima edizione del Festival. Sorpresi?

D: La risposta del pubblico ci fa molto piacere. In molti ci hanno identificato come la strana coppia e questo ci ha sorpreso. Siamo amici da molto tempo, lavoriamo da tanti anni insieme; sono venuto al festival 4 anni fa con l’etichetta di Roy, abbiamo collaborato nei dischi e quindi essere identificati così ci fa strano.

Come state vivendo l’ affetto e il calore che sta arrivando in questi giorni?

R:  Dopo che siamo arrivati, ci siamo resi conto del fatto che dal bussare semplicemente ad una porticina, ora stiamo vedendo le persone spalancarci le finestre facendo entrare tantissimo sole, una roba pazzesca. Questo feedback arriva non solo dagli addetti ai lavori, ma dalla gente comune che si incontra per strada nelle vie di Sanremo. Questo camminare e ricevere sorrisi e complimenti è meraviglioso. Sta arrivando tantissimo affetto: da casa, le telefonate, dai social. Tutto questo calore è proprio la gratificazione dell’essere musicista! Noi abbiamo già vinto, è il più bel premio che potevamo meritarci… Davvero!

CLICCANDO QUI POTRETE VEDERE IL VIDEO DI DIODATO E ROY PACI A SANREMO 2018!

E si sente, si vive. Siete riusciti a portare l’emozione sul palco dell’Ariston grazie al brano “Adesso”. Come è nata questa collaborazione?

R: Concentrasi sulle cose che si fa è importante. Molte volte la gente fa cose quasi per inerzia, questo è un brano che ci porta a riflettere. Noi cerchiamo questo: lo stupore

D: E’ nata da alcune riflessioni che facevo qualche mese fa durante un periodo particolare, in cui mi ero reso conto che molte volte lasciavo fuggire la bellezza dei momenti, soprattutto di quelli semplici in cui avrei dovuto vivere con maggiore intensità.  Proprio in quel momento ho scritto questo brano, per ricordare ciò che stavo vivendo. A mio avviso una vita con pochi rimpianti è una vita ricca di momenti intensi, di vita piena. Voglio vivere con attenzione e presenza tutto ciò che mi circonda. Come questa intervista tra noi!

Carlotta d’Agostino

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *