I dati da Viale Mazzini parlano chiaro, le fiction Rai della stagione 2017 appena conclusa hanno raggiunto ottimi risultati in termini di ascolti, che sono i più alti dal 2009.
Le 101 serate in prima visione hanno ottenuto il 22,2% di share e 5,5 milioni di telespettatori come ascolto medio, mentre le 27 serate di repliche hanno totalizzato il 20,6% di share con un ascolto medio di 4,7 milioni di telespettatori. In testa a tutte le fiction troviamo “Il commissario Montalbano”, che vanta uno share del 42,68% e un pubblico di oltre 11 milioni di persone. Seguono “I bastardi di Pizzofalcone” e “C’era una volta Studio1”, entrambi con uno share superiore al 26% e audience di quasi 7 milioni di telespettatori. L’obiettivo di Rai 1 di proporre un’offerta per tutti è stato centrato, infatti le fiction hanno raggiunto 45,2 milioni di italiani, ossia circa il 77% dell’intero Paese.
Negli ultimi anni la frammentazione della fruizione televisiva su altri strumenti e piattaforme è aumentata del 10%, ma le fiction Rai pare non abbiano accusato il colpo, infatti hanno avuto una crescita del 2%. Quello che fa ben sperare è che, all’interno di questa nuova fetta di pubblico, ci siano molte donne giovani e con un alto livello di istruzione. Successi non solo televisivi, infatti anche il servizio online di Rai Play ha ottenuto ottimi risultati con oltre 131 milioni di visualizzazioni. Ciò dimostra come i prodotti Rai riescano a coinvolgere un numero sempre maggiore di telespettatori, raccontando la cultura e il territorio italiano in tutta la loro diversità e complessità.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *