Tutti siamo in attesa per l’entrata in gara al Festival di Sanremo di Elio e le Storie Tese con il loro nuovo singolo “Arrivedorci“, musicati dall’orchestra diretta dal maestro Peppe Vessicchio. Peraltro, venerdì 9 dicembre, la serata dedicata ai duetti, saranno sul palco di Sanremo con i Neri per caso. Questo sarà il loro saluto ufficiale al mondo della musica, perché poi si scioglieranno. E noi ci sciogliamo in lacrime per la loro dipartita definitiva dal mondo della musica. A niente sono valsi la disperazione, l’affetto e l’attenzione suscitata dal loro annuncio. Ma per per abbandonarci in bellezza, nella stessa attesissima giornata dei duetti del festival sanremese, faranno uscire un altro inedito discografico “Il circo discutibile“.
Dunque all’interno del loro ultimo album, ci saranno i succitati inediti oltre ai più grandi successi suonati durante il concerto d’addio del 19 dicembre 2017. “Il circo discutibile” sarà disponibile in cd e, per gli amanti del vintage, anche su vinile: per i pochi che riusciranno ad aggiudicarsi il numero assai ridotto di queste copie, avranno 4 LP da 180 gr e un 45 giri. Chi non volesse perdersi neanche la maglietta in edizione limitata, su Music First è possibile ordinare il “SuperFan Pack“.
Il lungo arrivederci degli Elio e le Storie Tese inizierà ufficiosamente alla Feltrinelli di Milano, in Piazza Piemonte alle ore 18.30, e poi alla Feltrinelli di Torino il 26 febbraio alle 18.00. Ma tutti i fan sono in fibrillazione per il tour d’addio, attraverso il quale gli Elii riusciranno a raggiungere i fan che non sono riusciti a vederli in quello che doveva essere il loro ultimo live a dicembre scorso. Hanno dichiarato che “Dopo aver preso atto di quanti avrebbero voluto, ma non hanno potuto, raggiungere Milano […] abbiamo accettato la proposta di organizzare un altro giro di concerti. Un tour d’addio che sarà però “a scadenza”: da consumarsi entro e non oltre il 30 giugno 2018“.
I biglietti della tournèe, prodotta da F&P Group e Hukapan, sono disponibili su TicketOne. Dando un’occhiata alle tappe, sembra incredibile che ci stiano salutando definitivamente come gruppo: un tour così lungo, impegnativo, che abbraccia tutta l’Italia, potrebbe sembrare sintomo di ripensamento o nostalgia. Ma non vogliamo farci false speranze. Di seguito, l’elenco delle date:

  • 20 aprile Montichiari (Pala George)
  • 21 aprile Padova (Kioene Arena)
  • 23 aprile Milano (Mediolanum Forum)
  • 1 maggio Verona (Arena)
  • 3 maggio Torino (Pala Alpitour)
  • 5 maggio Firenze(Nelson Mandela Forum)
  • 8 maggio Genova (RDS Stadium)
  • 10 maggio Bologna (Unipol Arena)
  • 12 maggio Roma (PalaLottomatica)
  • 14 maggio Napoli (Palapartenope)
  • 17 maggio Acireale (Pal’Art Hotel)
  • 19 maggio Bari (Pala Florio)
  • 23 maggio Rimini (RDS Stadium)
  • 25 maggio Conegliano (Zoppas Arena)

Davvero sono raggiungibili da quasi ogni provincia italiana.
Vi salutiamo con il testo del singolo che presenteranno a Sanremo il 9 febbraio. E voi, non siete curiosi di ascoltarlo?

“Arrivedorci”

È una storia di ragazze demenziali
Che volevano cambiato l’universo
L’universo che opprimeva le ragazze demenziali
Poi quel giorno l’astronave dei marziani
Proveniente dagli spazi siderali
Con il tubo che ti aspira nel suo interno
E nessuno che ci crede
E quella sonda che sondava l’organismo
Ci ha trasformati in musicisti, ma maschi
Poi la carriera è andata molto bene per fortuna
Una storia unica, singolare e atipica
Completamente antieconomica, a propulsione elica
Una storia unica, una carriera artistica
Dolcemente stitica, ma elogiata dalla critica.
Ma ogni storia si esaurisce col finale
Un finale che ti lascia a bocca aperta
Dall’ampiezza della bocca si capisce se il finale era valido
Vi salutiamo e vi diciamo arrivedorci
Come nel film di Stanlio e Ollio, che ridere
Siamo al tramonto, siamo giunti ai titoli di coda
Di una storia unica, una bella musica
Una scelta artistica di origine domestica
E questa storia unica, ha una fine drastica
Leggermente comica.
Arrivedorci, arrivedorci, arrivedorci, arrivedorci

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *