E’ stato rinnovato l’appuntamento domenicale con “Dalla parte degli animali“: il programma è tornato in onda su Rete 4 dallo scorso 9 dicembre e ci terrà compagnia ogni domenica dalle ore 10.50 alle ore 12.00 (le repliche su La 5, domenica alle ore 16.00).
Ideato e condotto dall’ex ministro Michela Vittoria Brambilla, con la regia di Lorenzo Annunziata, il programma è stato pensato per rimediare all’elevato numero di cani, gatti e altri animali abbandonati, ridotti a vivere senza una casa; infatti l’obbiettivo della trasmissione è proprio quello di riuscire a trovare un tetto per i piccoli randagi, puntata dopo puntata (per un totale di 8 domeniche). Dalla cascina in Brianza che ospita lo studio di registrazione, vengono riprodotti  videoclip dei vari animali, per far conoscere al pubblico italiano la loro condizione, come e in che struttura vengono accolti e in che modo vengono accuditi dai volontari.
Il pubblico affezionato ritroverà “L’amico famoso”, l’angolo in cui due ospiti a puntata, famosi nel mondo dello spettacolo e nella politica, portano in studio il loro animale domestico; i vip della prima puntata sono stati Maurizio Costanzo ed Emanuela Folliero.
La trasmissione punta in particolar modo i riflettori sugli animali che rendono servizi utili alla società: cani anti-incendio, cani da valanga, cani impiegati per il soccorso dopo i terremoti, cani-bagnino, cani-detective.
Novità di questa stagione sono le rubricheDomane e risposte“, pensata per i più piccoli, e “Le interviste possibili“, per far conoscere animali particolari e bizzarri.
Per restare continuamente aggiornati con le news del programma, è possibile consultare il sito dello show cliccando QUI, oppure i profili Facebook, Twitter e Instagram, curati dalla mascotte Fofò, un bulldog inglese dal caratteristico accento napoletano; invece per  segnalazioni e proposte da parte del pubblico è possibile contattare la redazione via e-mail [email protected]dallapartedeglianimali.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *