Bis per Paola Turci al Teatro Tor Bella Monaca in Roma, dove anche ieri è andato in scena lo spettacolo “Mi amerò lo stesso“. La cantautrice romana si è raccontata in un intenso monologo, in cui hanno trovato spazio le vicende più significative della sua vita, dall’incomprensione di essere “strana“, come lei stessa più volte si è definita, all’incidente automobilistico che le ha cambiato la vita, fino alle difficoltà dell’essere una donna all’interno dell’industria musicale.
In “Mi amerò lo stesso” ci sono l’amore, la passione, ma anche le cadute ed i cambiamenti.
Un monologo sincero e divertente, in cui alla realtà si mischiano i sogni e nei sogni entra la vita.
Il racconto della vita di una donna, in cui è facile identificarsi: i suoi desideri e le sue debolezze, i ricordi e le speranze per il futuro. Il tutto legato da alcune canzoni che hanno fatto da colonna sonora ad ogni fase della sua esistenza. Paola Turci si è messa a nudo e lo ha fatto con un monologo che ha portato sul palco uno dei più grandi insegnamenti che la vita le ha regalato: “qualunque cosa accada…mi amerò lo stesso.“.
Determinazione ed ironia di certo non mancano a Paola, che ha superato con ottimi voti la prova di attrice tra dolci vocalizzi e battute dialettali, creando lo stupore nel pubblico in sala. Uno show genuino, senza filtri, fatto di paure, pensieri e ricordi, ripercorrendo una storia, la sua.
Al centro del racconto c’è la storia di una bambina, che cresce con un grande amore per la musica. Nel tempo ha incontrato non poche difficoltà, a partire dalle incomprensioni con la sua stessa famiglia, il suo rapporto complesso e articolato con la bellezza, la sua continua ricerca e l’ostinato fuggire da essa, le insicurezze, l’ironia, gli incontri e le esperienze, che hanno fatto di lei la donna che è oggi. L’inseguire quel sogno con perseveranza ha fatto arrivare ad un finale che conosciamo tutti. Paola Turci è un’artista famosa, con una vita fatta di successi, concerti, amore e musica. Un’immagine di donna forte, impegnata, volitiva, decisa. E un evento che, in qualche modo, ha spaccato in due la sua vita. Paola però è prima di tutto una donna che, di fronte ad uno specchio, è in grado di riaffacciarsi sulla sua storia e mettere le sue fragilità in discussione, così come le sue certezze, perdonando il tempo che passa e ammettendo che oggi, nonostante tutto, è ancor più bella!

La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *