Il nuovo appuntamento con “Jazz in the Theatre” arriverà sul palco del Teatro Ivelise il prossimo 5 aprile alle ore 21.00. Ad esibirsi saranno il duo composto da Valeria Rinaldi e da Leonardo Borghi al pianoforte, nello spettacolo “Sometimes I’m Happy”.
Nel 2007 Valeria Rinaldi si laurea presso l’università di Tor Vergata in Storia Scienze e Tecniche della Musica e cinque anni più tardi consegue la Laurea Specialistica di Secondo Livello in Jazz presso il Conservatorio di Musica di Santa Cecilia a Roma. Tra i nomi  che hanno contribuito alla formazione canora della Rinaldi figurano Maria Pia De Vito, Bob Stoloff, Diana Torto, Cinzia Spata, Cameron Brown, Sheila Jordan, Barry Harris, Norma Winstone, Elisabetta Antonini, Marilena Paradisi, Barry Harris Kurt Elling David Linx. Nel 2012 ha pubblica “Terranova”, il suo primo album, in collaborazione con il pianista finlandese Karri Luhtala.
La cantante nel corso del tempo ha lavorato insieme a diverse formazioni, con le quali ha preso parte a vari festival in giro per l’Europa tra cui il Traktoritz Jazit Festival (Finlandia), il Terastamo Jazz (Finlandia), il Gaeta Jazz (Italia), il Festival Internazionale Swing “Hep Cats Holiday” (Inghilterra) e l’ Harlem Festival (Lituania).
Il percorso artistico di Valeria Rinaldi è stato incentrato fin dall’inizio sul concetto di canto inteso come liberazione della voce. La cantante nella sua formazione si è concentrata sull’approfondimento della tradizione del jazz statunitense e la sua finalità è stata quella di creare un codice unico, generato dalla perfetta sintesi tra la sua provenienza culturale e i suoi studi.

L’intento del progetto con Borghi è chiaro: mettere in risalto ogni sfumatura, mostrare la bellezza dei vari passaggi musicali, impreziosire le parole con giochi ritmici di voce e strumento.
La ricerca parte dalla tradizione per arrivare ai giorni nostri e ha come filo conduttore l’individuazione del profondo senso creativo che ha da sempre caratterizzato i grandi nomi del jazz.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *