È previsto per venerdì 28 dicembre al Palazzo dello Sport di Roma il debutto del nuovo spettacolo di Enrico Brignano intitolato “Innamorato Perso”. Dopo l’anteprima andata in scena il 21 dicembre scorso presso il Pala Paternesi di Foligno, il one-man-show resterà nella città eterna per 6 imperdibili date, dal 28 al 31 dicembre e il 5 gennaio.

Dopo gli appuntamenti capitolini, che permetteranno all’attore di festeggiare il Capodanno nella sua città, lo spettacolo si sposterà in un tour che toccherà da Nord a Sud l’intera penisola; le città interessate saranno Milano, Torino, Firenze, Bologna, Perugia, Brescia, Padova, Rimini, Ancona, Napoli, Montecatini Terme, Reggio Calabria, Acireale Bari.

Innamorato perso” è stato prodotto da Max Produzioni in collaborazione con Vivo Concerti e scritto dallo stesso Enrico Brignano insieme a Mario Scaletta, Riccardo Cassini, Manuela D’Angelo e Luciano Federico.

Sul palco al fianco dell’artista romano ci saranno anche Flora Canto, Pasquale Bertucci e Michele Marra. Le musiche sono di Andrea Perrozzi, le coreografie di Marco Bebbu, le scene di Marco Calzavara, i costumi di Valentina Davoli, la fotografia di Marco Lucarelli, i solisti sono Manuel BartolottoIlaria Ercolani, Davide Fortin, Camilla Gesualdi, Giacomo Giaccapaglia, Gianluca Grimaldi, Ilaria Leone, Federica Rigoli, Federica Scaramella e Michelle Vitrano. L’audio è a cura di Federico Farina, le luci di Christian Andreazzoli, i contributi video e la regia live di Telemauri, Salvatore Billeci, Marino Cecada, Marianna Maggiore Maurizio Maggi. La direzione tecnica è stata affidata a Marco Pupin, la produzione esecutiva a Francesco Del Maro. Gli assistenti di produzione sono Elisa Sebastianelli e Maurizio Franco, mentre la segretaria di produzione è Tatiana Colonna.

 I biglietti sono già disponibili su TicketOne e nei punti vendita e prevendite abituali.

La sinossi:

C’è qualcosa di più bello di essere innamorato? Di sentire quell’emozione crescere dentro di sé, con le mani che sudano, le ginocchia che tremano, la salivazione azzerata e la lingua felpata… tutti sintomi che indicano l’innamoramento. O la malaria. Dal momento che il medico ha escluso qualsiasi malattia, è apparso evidente che Brignano fosse in preda a un folle innamoramento. Che è totale, a 360 gradi: innamorato della sua bambina, dell’esistenza, del suo lavoro, della sua donna, del mondo, di tutto e di più. E oggi parlare d’amore in tempi di haters, di odio social, di polemiche, di baruffe politiche e di disastri ambientali, è davvero rivoluzionario. Enrico è un innamorato perso con la testa tra le nuvole, ma i piedi per terra; trascorre oltre due ore insieme al suo pubblico, con un corpo di ballo scatenato, al ritmo di musiche originali, circondato da scene fatte di schermi su cui luci e immagini prendono forma. Più che uno spettacolo, un’esperienza indimenticabile. Ridere non è mai stato così emozionante.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *