La velenosa questione tra SIAE e Meta ha provocato malumori vari tra gli utenti del web presenti sui social. Da quanto emerso nelle ultime ore, infatti, SIAE e Meta (società proprietaria di Facebook, Instagram e WhatsApp) non avrebbero raggiunto una linea comune che consentisse agli utenti di condividere sulle proprie pagine social brani di artisti italiani legati contrattualmente alla SIAE.

Verranno pertanto bloccati tutti i contenuti che presenteranno tracce di canzoni italiane che fanno parte del repertorio della Società Italiana Autori ed Editori, ma non c’è da disperarsi.

Sono infatti tantissimi gli artisti italiani che hanno scelto di rivolgersi a Soundreef e non a SIAE e ve ne suggeriamo qualcuno in particolare:

Tra i nomi celebri di cantanti italiani che si sono rivolti a Soundreef per i diritti di alcune opere – che quindi potrebbero essere ancora presenti sui social – troviamo Fabrizio Moro, Laura Pausini, Paola Turci, i Pooh, Ultimo, Mario Venuti, Tedua, J-Ax, Rkomi, Sfera Ebbasta, Enrico RuggieriGigi D’AlessioFabio RovazziGiovanni Allevi, Marco Masini, Boomdabash, Morgan, Guè Pequeno, Noyz Narcos, Briga.

Il mancato accordo tra SIAE e Meta, però, al momento ha danneggiato anche Soundreef, che ha fatto sapere di aver intrapreso un percorso per riabilitare sui social i contenuti di cui detiene tutti i diritti. Soundreef, infatti, riscuote le royalties per conto dei propri autori, compositori ed editori in maniera indipendente da SIAE nel segmento online e quindi anche da tutte le principali piattaforme, incluso Meta.

Vi terremo aggiornati su eventuali sviluppi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *