Il 2023 è senza dubbio l’anno di Marco Mengoni che, dopo la vittoria alla 73esima edizione del Festival di Sanremo, rappresenterà l’Italia alla finale dell’Eurovision Song Contest 2023 prevista il prossimo 13 maggio alla Liverpool Arena (UK). Il brano “Due vite” – riarrangiato per l’occasione – ha raggiunto proprio oggi la certificazione di Triplo Disco di Platino, mentre il videoclip ufficiale ha registrato oltre 55 milioni di visualizzazioni.

«Sono orgoglioso di rappresentare nuovamente l’Italia in Europa e nel mondo, mi voglio divertire e godermi l’atmosfera dell’Eurovision Song Contest con lo spirito giusto, vivendo ogni singolo momento di questa nuova avventura e portando su quel palco tutto me stesso»ha affermato Marco Mengoni  –  «vivere a Liverpool questa esperienza di condivisione e di grande energia creativa ed emotiva, incontrando artisti di tutto il mondo e scoprendo sonorità nuove, sicuramente mi arricchirà tantissimo e permetterà a tutti noi di far parlare la nostra musica, un mezzo di comunicazione potentissimo in grado di esprimersi e farsi comprendere in tutte le lingue, diffondendo messaggi universali.». E ancora «Ho scelto ‘Due vite’ perché voglio portare me stesso su quel palco e questo brano è una riflessione a cui tengo molto. Mi piace l’idea che arrivi a così tante persone, anche con un background culturale e musicale così diverso dal mio. E’ un viaggio intimo, un invito rivolto a tutti noi ad accettare quello che la vita ci offre perché tutto quello che viviamo ci serve per crescere e va accettato, senza ripensamenti, rimpianti, senza se e senza ma.».

Marco Mengoni ha scelto di amplificare la canzone portandola anche “fisicamente” sul palco della Liverpool Arena: una narrazione “concreta” che mostra la relazione intima con noi stessi e la ricerca di equilibrio tra sogno e realtà. Durante la performance di Marco sul fondo si stagliano due figure, che si muovono su due scale speculari, tra il cielo che si compone sul gigantesco ledwall che incornicia la scena e il palco che si fa nebuloso. I performer raccontano come la nostra essenza più vera “sia un esercizio di equilibrio tra conscio e inconscio”, rimbalzando (su un trampolino) e tornando in equilibrio sulla scala così come accade dentro di noi. Il nostro essere più autentico e la presa di coscienza di noi stessi passano infatti attraverso l’accettazione – simboleggiata da un abbraccio finale – di tutte le nostre sfaccettature, quelle più libere che sperimentiamo nell’inconscio e quelle più razionalmente frenate della nostra quotidianità.

Per portare in scena il suo mondo l’artista ha scelto l’arte unica di Yoann Borgeois, artista internazionale (solo di recente ha collaborato con Harry Styles per il video di “As it was” e per la performance ai Grammy, con Pink in occasione della sua partecipazione al Graham Norton Show e ancora con Coldplay, Selena Gomez, Missy Elliot and FKA Twig), un performer, coreografo, direttore artistico, acrobata definito “a playwright of physics” (The New York Times).

«Volevo fortemente che il messaggio di Due Vite arrivasse chiaro dal palco di Eurovision» – ha spiegato Mengoni – «e credo che la performance di Yoann Borgeois mi permetta di fare proprio quello. Sono onorato di averlo sul palco con me. Sono un suo grandissimo fan da tempo e sono felice di collaborare con lui in un evento così importante per parlare di qualcosa che per me è fondamentale.».

Un anno incredibile per Mengoni che, direttamente da Liverpool, ha annunciato il suo primo tour europeo nei principali palazzetti simbolo della scena musicale europea e palcoscenico delle più importanti star internazionali.

Dopo il successo delle 4 anteprime live in avvicinamento ad Eurovision andate sold out in tempo record a Parigi, Bruxelles, Francoforte e Zurigo8 nuovi Paesi Europei attendono Marco Mengoni oltre confine il prossimo autunno: si tratta di Spagna (Barcellona il 18 ottobre al Sant Jordi Club), Belgio (Bruxelles il 21 ottobre al Forest National), Olanda (Amsterdam il 23 ottobre all’AFAS Live), Francia (Parigi il 25 ottobre allo Zénith Paris), Germania (Francoforte il 27 ottobre presso Jahrhunderthalle), Austria (Vienna il 29 ottobre al Gasometer), Svizzera (Zurigo il 31 ottobre presso Hallenstadion) e ancora Germania (Monaco il 2 novembre all’Olympiahalle).

I biglietti per il tour europeo saranno disponibili QUI dalle ore 10.00 di venerdì 12 maggio.

Marco inizierà il suo tour dagli stadi italiani e queste sono le città che lo ospiteranno: Bibione (17 giugno), Padova (20 giugno), Salerno (24 giugno), Bari (28 giugno), Bologna (1 luglio), Torino (5 luglio), Milano (8 luglio), prima del gran finale live il 15 luglio al Circo Massimo a Roma.

Inoltre in queste settimane Marco Mengoni è stato candidato anche ai David di Donatello nella sezione Miglior canzone originale con “Caro amore lontanissimo“, il brano di Sergio Endrigo da lui interpretato che fa parte della colonna sonora de “Il Colibrì, il film di Francesca Archibugi. Questa versione inedita è stata candidata alla 68esima edizione dei David di Donatello, il cui vincitore verrà nominato mercoledì 10 maggio negli studi Cinecittà a Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *