Domani andrà in onda il consueto appuntamento con “Verissimo” e tra gli ospiti più attesi ci sarà Nek. Per la prima volta il cantante parlerà del brutto incidente che lo ha visto coinvolto lo scorso novembre. Alla padrona di casa Silvia Toffanin Nek ha confidato: “Mi sono tagliato la mano con una sega circolare in un momento di distrazione. Tutte le dita sono rimaste danneggiate ma, in particolare, l’anulare è quasi saltato via e il dito medio per metà. Dopo oltre 11 ore d’intervento sono riusciti a salvarmi la mano.”. E aggiunge che “Se fossi rimasto più del dovuto nella mia casa in campagna, in attesa dei soccorsi, nel peggiore dei casi sarei morto dissanguato, nei migliori avrei perso i sensi. Invece, ho avuto il sangue freddo di prendere l’auto e di guidare fino al Pronto Soccorso di Sassuolo.”.

Il processo di recupero sia fisico che mentale è ancora lungo: “Mi sento come un bambino, perché riprendo un po’ di mobilità della mano ogni giorno. Ho ancora dei momenti di sconforto, soprattutto alla mattina, perché rimettere in moto la mano è molto fastidioso e poi, per me che non ho pazienza, è una prova ancora più dura“, continua Nek. La famiglia ha giocato e gioca tuttora un ruolo fondamentale. Senza i propri cari, infatti, Nek rivela che sarebbe potuto sprofondare nella depressione. Unico lato positivo di questa esperienza è l’insegnamento che ne ha tratto, ossia l’importanza di valorizzare ogni singolo giorno come se fosse il primo.

Avanti tutta, Filippo!

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *