Con la canzone “Io sì/SeenLaura Pausini è candidata dall’Academy Awards ai Premi Oscar 2021, il premio del cinema più ambito del mondo. A soli 15 giorni esatti dalla vittoria dei Golden Globes, riconoscimento celebrato con una straordinaria esibizione sul palco della 71esima edizione del Festival di Sanremo, è di poco fa la notizia della nomination del brano agli Oscar 2021 nella categoria Best Original Song.

Ancora una volta un incredibile traguardo per la regina indiscussa della musica italiana e per il brano “Io sì/Seen”, nato dalla collaborazione con la pluripremiata compositrice statunitense Diane Warren (11 nomination agli Oscar), Bonnie Greenberg e per il testo italiano scritto con Niccolò Agliardi.

“Io sì/Seen” è l’original song del film prodotto da Palomar per Netflix “The life ahead/La vita davanti a sé” per la regia di Edoardo Ponti, con la straordinaria interpretazione di Sophia Loren. La pellicola è incentrata sul tema dell’accoglienza, dell’integrazione e della condivisione ed ha segnato il grande ritorno alle scene dell’attrice.

Oltre al Golden Globe Award, ottenuto proprio nella categoria Best original song, il pezzo “Io sì (Seen)” ha conquistato anche l’Hollywood Music in Media Awards, e il Satellite Award, importanti riconoscimenti che si aggiungono al fenomenale palmares dell’artista italiana più riconosciuta e stimata al mondo, già vincitrice di un Grammy Award (2006) e di 4 Latin Grammy Awards (2005, 2007, 2009, 2018).

Laura Pausini ha dichiarato:

Da Agosto 2020 ad oggi sono entrata a far parte di una grande famiglia che non mi ha solo chiesto di essere la voce della canzone principale, ma ha creato un gruppo di persone che si sono dedicate con passione e dedizione nella creazione artistica di questo film. Tutti ci siamo messi a disposizione del messaggio che vogliamo portare dall’Italia nel resto del mondo. Voglio ringraziare Sophia, Edoardo, Diane, Niccoló, Bonnie e tutto il team di ‘La vita davanti a sé’ perché ho scoperto un nuovo modo di scrivere e di essere diretta nell’interpretazione del canto che normalmente faccio per mia scelta in completa solitudine. Ringrazio anche Palomar e Netflix che mi hanno accompagnata in questo sogno. Questa nuova nomination, stavolta è più travolgente che mai a livello emotivo, perché è molto importante anche per il nostro paese e per la cultura italiana. La canzone e il film sono dedicati alle persone che si sentono perse, abbandonate, senza protezione. Stato d’animo che conosco e che oggi più che mai vive in molte persone a causa della pandemia. Ma la speranza è l’insegnamento che questa canzone e questo film si sono proposti di dare come tema principale. Anche per questo, in maniera particolare, ringrazio l’Academy.”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *