Sono orgoglioso di tornare sul palco dell’Ariston con ‘La genesi del tuo colore’, un brano che rappresenta per me un inno alla vita.”. Le parole di Irama risuonano preponderanti anche in conferenza stampa, una conferenza organizzata in streaming via zoom, ma un po’ diversa da tutte le altre. Un clima disteso, cordiale e sereno, reso tale forse anche dal drink che ognuno di noi ha sorseggiato tra una domanda e l’altra. Ogni giornalista, infatti, ha ricevuto un kit per realizzare un cocktail chiamato proprio “La genesi del tuo colore”, perchè l’importanza del colore per Irama è un qualcosa di fondamentale.
Racconta l’artista: “La vita ha, secondo me, un legame molto forte con la sofferenza. A volte, nei momenti di sofferenza, quando rischiamo di perdere tutto, nasce qualcosa dentro di noi che fa scoppiare il colore e fa tornare a scorrere la vita. Il colore per me rappresenta la vita, con le sue tante e diverse sfumature che scorrono dentro di noi come il sangue nelle vene. A volte sembra che la vita voglia giocare con noi, sembra voler decidere la nostra sorte e suonare le nostre corde facendoci sentire inermi davanti all’esistenza, ed è proprio in quei momenti che nasce qualcosa dentro di noi che riesce a fare esplodere il colore che fa tornare a scorrere la vita.”.

Dopo aver fatto ballare la scorsa estate con il singolo “Mediterranea” (in cima a tutte le classifiche di vendita e certificato Triplo Disco di Platino), ora il giovane cantautore è pronto a presentarsi nuovamente sul palco del Teatro Ariston al Festival di Sanremo 2021 con il brano “La genesi del tuo colore“, che uscirà nelle radio, su tutte le piattaforme digitali e su YouTube dopo la sua esibizione alla kermesse.

Una canzone con due anime, che possa far ballare ma emozionare allo stesso tempo, in cui parte orchestrale e componente elettronica danzano alla perfezione.

Due chiacchiere al volo con Irama, che abbiamo racchiuso in questo breve video:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.