Achille Lauro pubblica oggi, 16 aprile, il suo sesto album di inediti per Elektra Records/Warner Music Italy, intitolato semplicemente “LAURO“. I singoli “Solo Noi” e “Marilù” introducono un album punk rock, grunge che alterna una tempesta d’animo per dare voce ai soli e agli incompresi. Achille Lauro parla al mondo degli irrisolti, dei fuori rotta, dei falliti e così l’album fagocita vite, storie d’amore, riflessioni sul bene, sul male e ciò che sta nel mezzo, ma non mancano anche i riferimenti a “un’entità superiore” che l’artista non ama definire in un solo modo.

A Sanremo ho potuto mostrare molto di me. Ho avuto libertà e per questo ringrazio Amadeus, Fiorello, il mio team formato da persone che amano il proprio lavoro. La musica è lo strumento per esprimere ciò che sono. Mi definisco un artigiano più che un artista, perchè plasmo la musica anche dal punto di vista visivo. La musica non la si ascolta solo, la si guarda anche. Sono fissato con il fatto che ogni canzone abbia un preciso colore e questo mi ha portato sempre ad immaginare le melodie e i suoni anche visivamente. Nascono da questo le mie performance. Sono maniacalmente attento ad ogni dettaglio, ogni virgola, anche se molti pensano sia solo un tipo strano, che si mette una parrucca in testa e prova a fare show. Non è così e spero che a Sanremo si sia potuto vedere qualcosa di più di ciò che ho dentro e vorrei trasmettere.” – ha dichiarato Achille Lauro nel corso della conferenza stampa.

A proposito dell’album, invece, l’artista (o meglio artigiano dello spettacolo) ha affermato: “Il disco si intitola ‘Lauro’ e ripercorro i generi musicali con cui sono cresciuto e che mi hanno formato. Ogni lettera ne rappresenta uno. Si passa dal glam rock al pop, dal punk alla musica popolare. C’è libertà di esprimermi, di cantare ciò che sono. In vita mia non ho mai seguito nessuna legge di mercato, ho sempre fatto quello che ho voluto, anche andando contro quello che ci si sarebbe potuto aspettare.” e aggiunge “La O rossa nella copertina non è un caso. E’ proprio perchè ognuno può interpretarla come vuole, ognuno può sentire proprio questo lavoro. Io parlo agli incompresi, a chi si sente diverso, agli emarginati, agli irrisolti. Dietro ad ogni mia scelta c’è molto studio, c’è molta preparazione. Mai nulla è dettato dal caso, vivo per fare qualcosa di unico, di fuori dagli schemi.“.

Dopo “Lauro” l’artista si prenderà una pausa: “Sono uno che scrive molto, a volte mi capita di scrivere anche due album uno dopo l’altro e poi ci sono periodi invece in cui non produco nulla. Scrivo quando sono ispirato, d’istinto.Ora ho bisogno di vivere per tornare alla scrittura con nuove esperienze. Sono un grande nostalgico del passato e un sognatore verso il futuro, ma non vivo il presente.“.

La tracklist:

  1. PREQUEL 
  2. SOLO NOI
  3. LATTE+
  4. MARILÚ
  5. LAURO
  6. COME ME
  7. FEMMINA
  8. A UN PASSO DA DIO
  9. GENERAZIONE X
  10. BARRILETE COSMICO
  11. PAVONE
  12. STUPIDE CANZONI D’AMORE
  13. SABATO SERA

Carlotta d’Agostino

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *