Martedì 6 gennaio è uscito il videoclip di “Spirito nel buio”, il nuovo singolo di Zucchero estratto dall’album di inediti “D.O.C.”.

Il video, diretto da Gaetano Morbioli, ripercorre luoghi mistici e mozzafiato, dall’India alla Tanzania fino a New York. Diverse ambientazioni ma un unico messaggio rappresentato dal simbolo ricorrente in tutta la  narrazione, la fiaccola: portare luce e speranza laddove è calato il buio. Il sound contemporaneo e i cori gospel conferiscono ancora più suggestione al brano, alla cui stesura hanno contribuito Don WasNicolas Rebscher Max Marcolini.

Zucchero porterà “D.O.C.” in giro per il mondo, dall’Australia all’America, a partire dal prossimo aprile. L’album ha già di per sé un respiro internazionale: registrato tra Los Angeles e San Francisco, ha visto la collaborazione di artisti italiani e non come Francesco De Gregori, Daniel Vuletic, Rory Graham, Steve Robson, Martin Brammer, F. Anthony White e Frida Sundemo.

Prima di dedicarsi al tour e ad i suoi fan, Zucchero volerà alla “O2 Arena” di Londra in occasione del “Music For The Marsden”, concerto benefico organizzato dalla Royal Marsden Cancer Charity. Insieme a lui si esibiranno nomi del calibro di Eric Clapton, Tom Jones, Gary Brooker dei Procol Harum e Mick Hucknall dei Simply Red, Paul Jones, Mike Rutherford e Bonnie Tyler.

Godetevi la voce del re del blues mentre guida il suo “Spirito nel buio”:

Di seguito la tracklist compelta di “D.O.C.”:

  1. Spirito nel buio
  2. Soul Mama
  3. Cose che già sai feat Frida Sundemo
  4. Testa o croce
  5. Freedom
  6. Vittime del Cool
  7. Sarebbe questo il mondo
  8. La canzone che se ne va
  9. Badaboom (Bel Paese)
  10. Tempo al tempo
  11. Nella tempesta
  12. My Freedom
  13. Someday
  14. Don’t let it be gone feat Frida Sundemo

Queste le date del tour mondiale di Zucchero (calendario in aggiornamento):

  • 3 aprile – Byron Bay Bluesfest di Byron Bay (Australia)
  • 4 aprile – Enmore Theatre di Sydney (Australia)
  • 7 aprile – Palais Theatre di Melbourne (Australia)
  • 17 aprile – Saban Theatre di Los Angeles (USA)
  • 18 aprile – The Magnolia PAC di El Cajon (San Diego – USA)
  • 19 aprile – Palace of Fine Arts Theatre di San Francisco (USA)
  • 21 aprile – Revolution Hall di Portland (USA)
  • 22 aprile – Neptune Theatre di Seattle (USA)
  • 25 aprile – Beacon Theater di New York (USA)
  • 26 aprile – Falls View Casino Resort – Avalon Showroom – Niagara Falls (Canada)
  • 29 aprile – Vic Theatre di Chicago (USA)
  • 1 maggio – Hard Rock Casino – Soundwaves di Atlantic City (USA)
  • 2 maggio – Berklee Performance Center di Boston (USA)
  • 3 maggio – Foxwood Casino – Fox Theatre di Mashantucket (USA)
  • 5 maggio – The Howard Theatre di Washington DC (USA)
  • 6 giugno – Royal Concert Hall di Glasgow (Regno Unito)
  • 7 giugno – Bridgewater Hall di Manchester (Regno Unito)
  • 10 e 11 giugno – Royal Albert Hall di Londra (Regno Unito)
  • 13 giugno – Sierre Blues Festival di Sierre (Svizzera)
  • 22 settembre – Arena di Verona (Italia)
  • 23 settembre – Arena di Verona (Italia)
  • 24 settembre – Arena di Verona (Italia)
  • 25 settembre – Arena di Verona (Italia)
  • 26 settembre – Arena di Verona (Italia)
  • 27 settembre – Arena di Verona (Italia)
  • 29 settembre – Arena di Verona (Italia)
  • 30 settembre – Arena di Verona (Italia)
  • 1 ottobre – Arena di Verona (Italia)
  • 2 ottobre – Arena di Verona (Italia)
  • 3 ottobre – Arena di Verona (Italia)
  • 4 ottobre – Arena di Verona (Italia)
  • 31 ottobre – Olympiahalle di Innsbruck (Austria)
  • 1 novembre – Stadthalle di Graz (Austria)
  • 3 novembre – Arena Stozice di Lubiana (Slovenia)
  • 4 novembre – Stadthalle di Vienna (Austria)
  • 6 novembre – Rockhal di Lussemburgo (Lussemburgo)
  • 7 novembre – Amphitheatre di Lione (Francia)
  • 8 novembre – Forest National di Bruxelles (Belgio)
  • 11 novembre – Arkea Arena di Bordeaux (Francia)
  • 14 novembre – Le Dôme di Marsiglia (Francia)
  • 15 novembre – Palais Nikaia di Nizza (Francia)
  • 17 novembre – AccorHotels Arena di Parigi (Francia)
  • 19 novembre – Arena di Lipsia (Germania)
  • 20 novembre – Barclaycard Arena di Amburgo (Germania)
  • 21 novembre – Mercedes-Benz-Arena di Berlino (Germania)
  • 24 novembre – Schleyerhalle di Stoccarda (Germania)
  • 25 novembre – Olympiahalle di Monaco di Baviera (Germania)
  • 27 novembre – Festhalle di Francoforte sul Meno (Germania)
  • 28 novembre – ISS Dome di Düsseldorf (Germania)
  • 29 novembre – Ziggo Dome di Amsterdam (Paesi Bassi)
  • 1 dicembre – Zénith Arena di Lille (Francia)
  • 2 dicembre – Emsland Arena di Lingen (Germania)
  • 5 dicembre – Hallenstadion di Zurigo (Svizzera)
  • 8 dicembre – Lisinski di Zagabria (Croazia)
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *