Ultimo fine settimana di gennaio all’insegna del jazz nel capoluogo meneghino: sabato 25 la Camera del Lavoro di Milano ospiterà il concerto “Stravinsky in Jazz” guidato da Andy Sugg e Arun Luthra. L’evento rientra nel programma della 26esima edizione dell’Atelier Musicale, storica rassegna di jazz, classica e suoni contemporanei organizzata dall’Associazione Culturale Secondo Maggio e punto di riferimento per artisti e pubblico.
I due sassofonisti proporranno una rivisitazione in chiave jazzistica de “La Sagra della Primavera”, celebre opera del compositore russo Igor Fedorovic Stravinskij. Ad accompagnarli in questo sorprendente viaggio ci saranno 3 nomi di rilievo della scena musicale italiana: il pianista lirico Antonio Zambrini, il batterista Tony Arco Caterina Crucitti, bassista dall’animo funky, ma ugualmente esperta di contrabbasso jazz.

Andy Sugg e Arun Luthra, rispettivamente di origine australiana e statunitense, vantano entrambi un trascorso professionale importante: il primo ha studiato con sassofonisti quali Dave Liebman, George Coleman e Bill Evans, ha guidato gruppi acustici ed elettrici ed è autore di un apprezzato studio su John Coltrane; il secondo ha collaborato con personalità influenti come Billy Harper, Kenny Garrett, Joe Chambers e molti altri.
Le loro strade si sono incrociate a New York e lì è nato il progetto “Stravinsky in Jazz”,  ora pronto per essere importato in Italia.

Ricapitolando: l’evento si terrà all’Auditorium G. Di Vittorio, Camera del Lavoro, corso di Porta Vittoria 43, 20122 Milano e avrà inizio alle ore 17.30. L’ingresso avrà un costo di 10 euro + 5 euro per la tessera associativa.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *