Uscirà venerdì 24 aprile su RaiPlay il documentario di Jovanotti intitolato “Non voglio cambiare pianeta”, che racconterà la sua ultima avventura in bicicletta.
Sarà un docutrip molto particolare e ripercorrerà il viaggio su due ruote che l’amato cantautore italiano ha intrapreso tra Cile e Argentina all’inizio del 2020, prima del lockdown a causa dell’emergenza Coronavirus.

Tra gennaio e febbraio scorsi ho fatto un viaggio in bicicletta nell’altra parte del mondo”, racconta Jovanotti in un comunicato “Sono tornato e il mondo era diventato un altro mondo. Ho fatto un viaggio per cercare un po’ di isolamento nella natura. Sono tornato e mi sono trovato dentro ad un altro isolamento, questa volta obbligato dalla natura stessa. Ho fatto un viaggio per prepararmi al futuro, e sono tornato impreparato a questo presente, ma ripensando a quei 4000 km a pedali mi rendo conto che neanche uno di quei km è andato perduto, perché mai come oggi è chiaro a tutti che la nostra vita è un grande viaggio pericoloso nell’ignoto, anche stando chiusi in casa.”.

Così Jovanotti ha voluto raccontare il senso del viaggio e anticipare un po’ quello che si vedrà nel documentario.

“Non voglio cambiare pianeta” sarà online sulla piattaforma digitale della Rai con 16 puntate e, come ha dichiarato il cantante, sarà: “Un contenuto inedito, leggero, sorprendente che può far piacere a qualcuno che in queste settimane ha voglia di qualcosa di diverso e di nuovo, i primo docutrip musical-avventuroso.”.

Il documentario è stato prodotto da SoleLuna, ha utilizzato le riprese effettuate da Jovanotti ed è stato diretto da Michele Maikid Lugaresi. Al suo interno vi sono canzoni originali, cover e improvvisazioni del cantautore.
In attesa dell’uscita di “Non voglio cambiare pianeta” su RaiPlay, è possibile seguire Jovanotti sul suo profilo Instagram con il “Jova House Party”, una serie di dirette pomeridiane in cui si esibisce e dialoga con vari ospiti.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *