Il loro nome d’arte significa “esplodi il colpo” e di colpi ne hanno esplosi tanti nei 15 anni di carriera compiuti quest’anno: stiamo parlando dei Boomdabash. “Per un milione”, “Karaoke”, “Mambo Salentino”, “Non ti dico no”, “Ti volevo dedicare”, “Don’t worry” sono solo alcuni dei successi scolpiti lungo il percorso musicale della band salentina e contenuti nella speciale raccolta “Don’t worry (Best Of 2005-2020)”. “Don’t worry” è simbolo di tante cose. È il titolo del nuovo album e del brano pubblicato lo scorso 13 novembre, un messaggio di positività che i Boomdabash vogliono dare nel difficile periodo che stiamo vivendo. Il testo cita “Quando tutta questa sabbia finirà Il sole esploderà come tutte le stelle. Vorrei squarciare questo velo bianco del cielo per vedere il cielo come appare davvero e sconfiggere i mostri”. A sostegno di queste profonde parole, i Boomdabash hanno dichiarato durante la conferenza stampa di ieri: “È un pezzo sicuramente diverso da quelle che sono le nostre produzioni. Abbiamo cercato di tirar fuori un singolo che fosse un inno alla speranza. È facile associare “Don’t worry” a questa situazione, ma la verità è che lo abbiamo scritto un anno fa, a gennaio era già pronto sul tavolo. Poi si è fermato tutto a causa del Coronavirus. Lo abbiamo scelto come apripista di questo “Best Of” per infondere la voglia di lottare.”.

E non potevano scegliere momento migliore, visto anche l’imminente arrivo delle feste natalizie. “Don’t worry (Best Of 2005-2020)” è un regalo da fare a chi li segue da sempre, ma non solo. Sarà un modo per far conoscere i Boomdabash a chi li ha scoperti da poco e non sa chi fossero prima dei cosiddetti tormentoni. “Il disco contiene un altro inedito a parte “Don’t worry”, ossia “Nun tenimme paura”, a cui teniamo molto perché è un pezzo scritto insieme a Franco Ricciardi ed è davvero il primo vero pezzo autobiografico dei Boomdabash. Racconta in quale contesto sociale e culturale siamo cresciuti. Mette a nudo un nostro lato che ancora non avevamo svelato”, hanno continuato i membri del gruppo.

Boomdabash rappresenta un sogno divenuto realtà e non è la solita frase fatta. È il sogno di 4 ragazzi venuti da Mesagne, che mattone dopo mattone hanno costruito il loro castello, riuscendo ad arrivare al cuore di milioni di fan: “Dopo 15 anni, è giusto che chi ci segue sappia chi siamo veramente. Siamo cresciuti in un piccolo paese del Salento, anni in cui era semplice prendere la strada sbagliata. Veniamo da famiglie molto modeste. Abbiamo fatto molti sacrifici, ma in tutto questo la musica è stata la nostra via d’uscita. Nonostante qualcuno ci diceva che con la musica non saremmo mai andati da nessuna parte, noi abbiamo insistito.”.

Ed hanno fatto bene ad insistere. Il pezzo “Per un milione” è stato certificato 4 volte Disco di Platino, “Non ti dico no” 4 volte Disco di Platino, “Mambo salentino” 3 volte Disco di Platino e udite, udite il videoclip di “Karaoke” in duetto con Alessandra Amoroso è stato il video più cliccato su YouTube del 2020, con 94 milioni di visualizzazioni totali. “Don’t worry” non avanza timidamente, anzi. A 2 settimane dall’uscita, il video ha superato il milione di visualizzazioni e continua a scalare le classifiche. Sarà forse la colonna sonora di questo Natale? Un Natale con un sapore e un clima diversi, dove più che mai c’è bisogno di restare uniti e soprattutto speranzosi. È quello che insegnano i Boomdabash.

Se volete trovare sotto l’albero il disco “Don’t worry (Best Of 2005-2020)”, potete preordinarlo QUI.

Gerarda Servodidio

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *