A partire dallo scorso venerdì 22 febbraio, sono arrivate nuove iniziative per festeggiare i 50 anni dei Led Zeppelin, considerati la più grande hard-rock band di tutti i tempi. Quest’anno si festeggiano infatti i 50 anni di carriera, i 50 anni dal loro esordio discografico con l’album omonimo pubblicato nel 1969. Tra le iniziative per celebrare tale ricorrenza, la band ha lanciato due nuovi servizi online: il “Playlist Generator” e il “Name Generator”, entrambi acquisibili gratuitamente dal sito ufficiale dei Led Zeppelin.

Il “Playlist Generator” consente a tutti i fan di creare la propria selezione di brani preferiti e permette di scegliere all’interno del vasto catalogo del gruppo inglese e comprende sia registrazioni in studio che dal vivo: ogni playlist può essere personalizzata con una veste grafica ogni volta diversa, per poi essere condivisa sui social network e su Spotify.
Il “Name Generator” invece permette di avere il proprio nome personalizzato con il carattere usato dai Led Zeppelin nel quarto album, con l’aggiunta dei simboli di ogni membro: Robert Plant, Jimmy Page, John Paul Jones e John Bonham. Anche stavolta il proprio nome può essere condiviso su tutti i principali social media.

Nel gennaio 1969 i Led Zeppelin furono sguinzagliati nel mondo con il loro avanguardistico album di debutto. Solo 10 mesi dopo uscì, nell’ottobre 1969, il secondo album di eguale successo intitolato “Led Zeppelin II”. 50 anni dopo il gruppo rimane una delle più importanti band nella storia della musica, le cui canzoni continuano ad essere scoperte ed accolte da ogni nuova generazione. A dare il via al festeggiamento dello storico anniversario è stato un nuovo album digitale, “Led Zeppelin x Led Zeppelin”, che ripercorre la loro carriera ed è stato pubblicato lo scorso autunno in tutte le piattaforme digitali e streaming.

Il programma lanciato con le playlist curate da Jack White, Manà e Royal Blood, i quali citano tutti i Led Zeppelin come influenze fondamentali per la loro musica, continuerà nel corso dell’anno con le playlist di altri artisti. “Led Zeppelin x Jack White” contiene 10 tracce che ripercorrono molte fasi della carriera della band dal loro album di debutto “How Many More Times” e le prime BBC Sessions “Traveling Riverside Blues”. La playlist “Led Zeppelin x Manà” invece include 16 canzoni selezionate dal batterista Alex (El Animal) Gonzàlez, il cantante Fher Olivera e il chitarrista Sergio Vallin. La playlist è un tour de force di brani classici che suonano come un greatest hits dei Led Zeppelin. “Led Zeppelin x  Royal Bloom” infine è composta da 7 canzoni selezionate dai membri Mike Kerr e Ben Thatcher, incluse alcune delle più grandi hits come “Immigrant Song” e “Good Times Bad Times”, insieme ad altre amate tracce dell’album come “In The Light” da Physical Graffiti. Per maggiori info potrete visitare il sito ufficiale.

Led Zeppelin x Jack White
La tracklist:

  1. “The Rover”
  2. “How Many More Times”
  3. “Two Ones Are Won” (Achilles Last Stand) (Reference Mix)
  4. “Since I’ve Been Loving You”
  5. “The Girl I Love She Got Long Black Wavy Hair” (BBC Sessions)
  6. “The Lemon Song”
  7. “St. Tristan’s Sword” (Rough Mix)
  8. “Traveling Riverside Blues” (BBC Sessions)
  9. “Moby Dick”
  10. “Out On The Tiles”

Led Zeppelin x Maná
La tracklist:

  1. “Kashmir”
  2. “Immigrant Song”
  3. “The Ocean”
  4. “Rock And Roll”
  5. “Dancing Days”
  6. “Black Dog”
  7. “Fool In The Rain”
  8. “Whole Lotta Love”
  9. “Communication Breakdown”
  10. “All My Love”
  11. “Heartbreaker”
  12. “Over The Hills And Far Away”
  13. “Ramble On”
  14. “D’yer Mak’er”
  15. “What Is And What Should Never Be”
  16. “Since I’ve Been Loving You”

 Led Zeppelin x Royal Blood
La tracklist:

  1. “I Can’t Quit You Baby” (BBC Sessions)
  2. “Dazed And Confused” (BBC Sessions)
  3.  “Immigrant Song”
  4. “In My Time Of Dying”
  5. “Good Times Bad Times”
  6. “In The Light”
  7. “When The Levee Breaks”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.