Prodotto da BMG, si intitola “In the end” il nuovo disco dei Cranberries in uscita domani, venerdì 26 aprile 2019, che vede ancora Stephen Street nei panni di produttore delle 11 tracce presenti nella raccolta.
Si tratta dell’ultimo di 8 album che testimonia e celebra la vita e il lavoro creativo di Dolores O’Riordan insieme ai suoi compagni musicali Noel, Mike e Fergal.
A 30 anni dalla loro nascita a Limerick, in Irlanda, a quel tempo con il nome The Cranberry Saw Us, la band lancia il suo ultimo lavoro che chiude in modo potente una carriera eccezionale.
La genesi di “In the end” ha avuto inizio nell’inverno del 2017, mentre il gruppo era in tour, quando Noel e Dolores scrivevano e provinavano le 11 canzoni che oggi sono presenti nella raccolta. Il primo, ricordando la compagna, ha affermato in un’intervista: “Dolores era così eccitata dalla prospettiva di fare questo disco e di tornare in tour per suonare le canzoni dal vivo.”.
In seguito alla scomparsa della donna lo scorso 15 gennaio 2018, Noel, Mike e Fergal hanno riascoltato i brani e, per onorare la loro amica intima e collaboratrice, hanno scelto di completare il disco.
“In the end” è dunque un addio della band ai loro fan, un tributo a Dolores O’Riordan e un insieme di canzoni che fanno terminare in bellezza una discografia straordinaria.
Sempre da venerdì 26 aprile e fino a venerdì 3 maggio 2019, presso la Discoteca Laziale di Roma, avrà luogo la mostra intitolata “Memories will never end…”, un’esposizione di memorabilia e rarità organizzata in occasione dell’uscita del disco da Cranberries Italia. La community ufficiale dei fan italiani del gruppo è attiva dal 2001 e ora ha deciso di celebrare la grandezza della band attraverso un viaggio che ne ripercorre le tappe della carriera, ma anche i momenti più emozionanti che “non avranno mai fine”.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *