Canto l’Italia smarrita“: così il cantante Motta presenta la sua canzone “Dov’è l’Italia” con cui parteciperà alla 69esima edizione del Festival di Sanremo 2019 nella categoria Campioni. La canzone non riguarda solo la situazione dei migranti, anche se l’ispirazione è arrivata in seguito all’incontro di Motta con il capitano di un caicco a Lampedusa. Il cantante toscano ha affermato: “C’è soprattutto il disincanto verso un Paese che amo e che nonostante tutto continuo ad amare e di cui sono innamorato, ma che manca di umanità e di educazione, e che vive la paura della diversità e del mettersi in gioco“.

Francesco Motta, nato a Pisa da famiglia livornese e spostatosi recentemente a Roma, approda per la sua prima volta al Festival di Sanremo, dopo un anno di soddisfazioni e riconoscimenti: nel 2018 ha vinto la Targa Tenco per il Miglior album in assoluto con “Vivere o Morire“, mentre nel 2016 l’aveva ricevuta per la Migliore Opera Prima (è l’unico artista a vincere due targhe Tenco con i primi due album).
Infatti nel 2016 Motta ha pubblicato il disco “La fine dei vent’anni” (prodotto e coscritto con Riccardo Sinigallia) fissando l’inizio della sua carriera come solista, poichè nel 2006 aveva fondato la band Criminal Jokers. Si è aggiudicato anche il premio PIMI Speciale 2016 del MEI come artista indipendente italiano.

Il Festival arriva a coronare questo percorso, rappresentando anche un’importante opportunità per Motta di farsi conoscere e di raggiungere uno spettro di pubblico più ampio: “A volte mi domando chi me l’ha fatto fare di dire sì a Sanremo. E la risposta è: nessuno. Tutta farina del mio sacco. Ma ora sono in ballo e mi tocca ballare. Sento molto la responsabilità di affrontare quel palco e di farlo con una canzone così.“. E quando gli si chiede: “E, allora, dov’è l’Italia?“, risponde: “Non lo so, ma voglio esserci. Sento l’urgenza di esserci. Credo e spero che questo Paese possa ancora salvarsi.“.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *