Tra i cantanti in gara al 69esimo Festival di Sanremo 2019 c’è anche Alessandro Mahmood con il brano “Soldi”, posto ottenuto grazie alla canzone “Gioventù bruciata”, con la quale ha raggiunto la vittoria a Sanremo Giovani, andato in onda a dicembre su Rai 1.

Mahmood, madre italiana e padre egiziano, classe 1992, prende lezioni di canto lirico fin da bambino. La sua è una gavetta piuttosto lunga, fatta di provini e audizioni. La prima apparizione sul piccolo schermo risale al 2012, quando partecipa alla sesta stagione di “X Factor“. Poco dopo viene diffuso “Fallin rain”, il suo primo singolo.
Non solo interprete, ma anche autore: nel 2013 il giovane artista inizia una collaborazione con Marcello Grilli e Francesco Fugazza, esperienza che lo avvicina al mondo della musica elettronica. Non smettendo mai di mettersi alla prova, partecipa e vince il concorso Area Sanremo con “Dimentica” nel 2015. L’anno successivo porta lo stesso brano sul palco del Teatro Ariston nella sezione Giovani. Successivamente torna con un proprio singolo intitolato “Pesos”. Nel giugno 2017 aiuta Fabri Fibra nella scrittura di “Luna” e a novembre lavora con Michele Bravi per la stesura di “Presi male”, contenuta nella riedizione del suo album.
Le ultime collaborazioni risalgono all’anno appena concluso, tra le quali spiccano quella con Guè Pequeno per il brano “Sobrio” (feat. Elodie), contenuto nell’ultimo progetto discografico del rapper milanese e quella con Dario Faini per “Nero Bali”, pezzo interpretato da Elodie e Michele Bravi e vincitore del Disco di Platino.

Il primo EP del brano con il quale parteciperà a Sanremo Giovani “Gioventù bruciata” esce il 21 settembre 2018.
Dopo il primo capitolo, ora l’avventura di Mahmood continua in prima serata sul palco dell’Ariston, al Festival della canzona vero e proprio, tra i Big della musica italiana. In bocca al lupo, quindi, per il Festival di Sanremo 2019!

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *