Anna Tatangelo, dopo 4 anni dalla sua ultima partecipazione, è pronta a cantare di nuovo al Festival di Sanremo 2019, quest’anno condotto da Claudio Baglioni, Virginia Raffaele e Claudio Bisio: la kermesse si terrà dal 5 al 9 febbraio prossimi.
Il brano con cui si esibirà sul palco del Teatro Ariston si intitola “Le nostre anime di notte” e, come ha affermato lei stessa, è molto autobiografico. Durante la serata di venerdì 8 febbraio, la cantante duetterà inoltre con Syria.
Anna Tatangelo aveva solo 15 anni quando, nel 2002, ha vinto nella categoria Giovani del Festival di Sanremo con la canzone “Doppiamente Fragili” e da lì il suo successo è esploso. Lo stesso anno infatti Pippo Baudo l’ha scelta come co-conduttrice della trasmissione “Sanremo Top” insieme a Silvia Mezzanotte.
L’anno successivo partecipa tra i big con “Volere volare” in coppia con Federico Stragà e nel 2005 con il pezzo “Ragazza di periferia”, che le fa conquistare il terzo posto nella categoria Donne e che nelle settimane successive si classifica come una delle canzoni più ascoltate d’Italia.


La sua quarta partecipazione al Festival di Sanremo nel 2006 la vede arrivare prima tra le cantanti donna e terza alla votazione finale con il brano “Essere una donna”, composto da Mogol e Gigi D’Alessio.
Nel 2008 torna sul palco sanremese arrivando al secondo posto con “Il mio amico”, canzone dedicata ad un suo amico omosessuale, nel 2011 canta “Bastardo”, classificandosi al nono posto, e nel 2015Libera”, singolo che anticipa l’omonimo album.
Nel frattempo, Anna Tatangelo ha spaziato anche nel mondo della televisione e del cinema facendo il giudice alla quarta edizione di “X Factor”, la ballerina a “Ballando con le Stelle”, la conduttrice insieme a Carlo Conti per due edizioni de “I migliori anni”, l’attrice nel film “Un Natale al Sud” con Massimo Boldi e la cuoca nella seconda edizione di “Celebrity MasterChef Italia”.
Siamo davvero ansiosi di poter ascoltare la canzone che la giovane artista presenterà sul palco del Festival di Sanremo 2019!

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *