È morto all’età di 76 anni il cantante e compositore Scott Walker, nato negli Stati Uniti d’America, ma poi anche cittadino britannico.
La comunicazione ufficiale della morte di Scott Walker è arrivata dalla sua etichetta discografica, la 4AD. Walker, il cui vero nome era Noel Scott Engel, divenne famoso a metà degli anni ’60 con il gruppo i Walker Brothers, di cui facevano parte anche John Maus e Gary Leeds. La band riuscì a conquistare il primo posto della classifica britannica con le canzoni “Make it easy on yourself” e “The sun ain’t gonna shine (Anymore)”, divenute ben presto delle vere e proprie hit. Insieme al gruppo, Scott Walker incise 8 dischi, per poi dedicarsi alla carriera solista: alcuni dei suoi dischi sono stati considerati i più avventurosi e frenetici di quell’epoca.
Il suo ultimo lavoro musicale è stata la colonna sonora del film “Vox Lux“, con protagonisti attori del calibro di Natalie Portman e Jude Law: la pellicola è uscita nelle sale cinematografiche lo scorso dicembre.
Attualmente le cause della morte non sono ancora state rese note, ma vi terremo aggiornati sulle novità.
Oggi la musica piange un grande artista, che però ha saputo lasciare molto di sè.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *