Sono ben 677 le domande valide per l’ammissione alla selezione di Sanremo Giovani 2019: tra queste, 84 sono relative a gruppi e 593 a singoli (a loro volta, suddivisi in 311 uomini e 282 donne). La nuova formula, inoltre, fa segnare anche un nuovo record con un incremento rispetto allo scorso anno del 5%.
La Commissione Musicale, presieduta da Claudio Baglioni – che ricopre il ruolo di direttore artistico – è formata da alcuni dei professionisti che realizzeranno la 69esima edizione del Festival di Sanremo, fra cui Claudio Fasulo, vice direttore Rai1 ed autore di numerose edizioni del Festival, Massimo Giuliano, ex discografico e conoscitore del panorama musicale italiano ed internazionale, Massimo Martelli, autore tv – già più volte autore del Festival – e regista cinematografico, Duccio Forzano, regista tv con diversi Festival all’attivo e Geoff Westley, tra i più celebri produttori musicali internazionali, autore di alcuni memorabili lavori discografici italiani.
Il gruppo di lavoro dovrà selezionare gli artisti che parteciperanno alle audizioni dal vivo, che si terranno a Roma il prossimo 12 novembre presso la Sala A di Via Asiago.
In particolare, per ogni singola Regione, in ordine alfabetico, questa la suddivisione delle domande di iscrizione pervenute sino ad ora: Abruzzo, 16; Basilicata, 3; Calabria, 30; Campania, 77; Emilia Romagna, 46; Friuli Venezia Giulia, 3; Lazio, 140; Liguria 14; Lombardia, 67; Marche, 16; Molise, 4; Piemonte, 32; Puglia, 54; Sardegna, 6; Sicilia, 63; Toscana, 47; Trentino, 6; Umbria, 11; Veneto, 23. Dall’estero si sono iscritti 19 persone.
Dopo le audizioni dei 60 giovani e di quelli selezionati da Area Sanremo (questi ultimi saranno ascoltati dalla Commissione musicale il 26 novembre) saranno individuati i 24 finalisti che parteciperanno, il 20 e il 21 dicembre, alle due prime serate su Rai 1 di “Sanremo Giovani”, in cui saranno selezionati i due artisti, uno per ciascuna delle serate, che si esibiranno poi a febbraio al 69esimo Festival della Canzone italiana.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *