Il 1 marzo 2012 si spegneva improvvisamente, lasciando un vuoto incolmabile, il grande Lucio Dalla. Una morte del tutto inaspettata, che ha scosso l’intero mondo dello spettacolo e tutta Italia e ancora oggi, ripensandoci, fa venire un po’ di amaro in bocca. Poche settimane prima Lucio Dalla aveva presentato al Festival di Sanremo in duetto con Pierdavide Carone (QUI trovate la nostra intervista al giovane cantautore) il brano “Nanì“, ma nessuno si sarebbe immaginato che quella sarebbe stata l’ultima apparizione pubblica del grande artista. Dalla è stato stroncato da un infarto fulminante all’età 69 anni. Tra pochi giorni, il 4 marzo, ne avrebbe compiuti 75. Ai funerali a Bologna, nella sua amata città, proprio nel giorno del suo compleanno, parteciparono più di 50mila persone.
Possiamo dire, però, che Lucio anche quest’anno in un certo senso è salito sul palco del Teatro Ariston: Ron, infatti, ha portato in gara un suo brano inedito “Almeno pensami“, vincendo il Premio della critica.
Per ricordarlo, a Bologna è stata allestita un’interessante mostra fotografica: 40 immagini d’autore, 40 ritratti che raccontano Lucio Dalla ed il profondo legame con la sua città. L’evento, allestito nelle bacheche poste fra i due cortili di Palazzo d’Accursio, si intitola “Lucio Dalla nelle immagini dei fotografi bolognesi” e si tratta di una visita gratuita, da effettuarsi ogni giorno tra le ore 9.00 e le ore 19.00.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *