È stato proprio Bruce Springsteen, durante una lunga intervista esclusiva rilasciata al Times, a raccontare cosa lo aspetta nel 2019.
Le novità sono ben due: la pubblicazione di un nuovo album di inediti da solista e la partenza con un tour mondiale insieme alla E-Street Band.
L’ultimo disco in studio dell’artista è “High Hopes”, risale a quattro anni fa ed è stato registrato con la E-Street Band in collaborazione con Tom Morello, già chitarrista degli Rage Against the Machine e degli Audioslave. Per quanto riguarda invece le raccolte da solista, la più recente è “Wrecking Ball” del 2012, a cui hanno però contribuito anche Steven Van Zandt, Max Weinberg e Patti Scialfa, moglie del leader della sopracitata band.
“Più che un disco da solista, sarà un album da cantautore”, sono queste le parole con cui Bruce Springsteen ha annunciato l’uscita della sua nuova opera l’anno prossimo. Nell’attesa però i fan potranno ascoltarlo in “Springsteen on Broadway”, raccolta che sarà disponibile nei negozi a partire dal prossimo 14 dicembre e che conterrà l’esibizione dal vivo dell’artista durante lo show al Walter Kerr Theater di Broadway della fine del 2017.
L’anno nuovo segnerà anche l’inizio del tour mondiale del rocker originario del New Jersey e, nonostante non siano ancora state rese note le tappe ufficiali, ciò che è certo è che nel calendario ci saranno delle date nel Regno Unito. Per quanto riguarda l’Italia, Bruce Spreengsteen vi è stato per l’ultima volta nel luglio 2016 durante il tour in supporto al box “The Ties That Blind: The River Collection”, che celebrava i 35 anni della prima pubblicazione di “The River”.
L’artista allora si era esibito allo stadio milanese di San Siro il 3 e il 5 luglio, e poi il 16 al Circo Massimo di Roma. Vedremo quindi cosa ci riserverà per il 2019!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.