Briga ha annunciato sulla sua pagina Facebook che è finalmente online su YouTube il video ufficiale del nuovo singolo intitolato “Che cosa ci siamo fatti” (Honiro Label/ Sony Music), già in rotazione radiofonica e disponibile in digital download: è il primo brano estratto dall’album omonimo, che uscirà il 1 giugno prossimo. Briga è arrivato al successo nel 2015 grazie al talent show condotto da Maria de FilippiAmici”.
L’ultimo lavoro discografico dell’artista romano, “Talento”, risale a ben due anni fa. “Il video nasce da una mia idea che si sviluppa sotto la regia dei Trilathera. Per questo nuovo album ho scelto di stravolgere il mio stile musicale e di assecondare questo cambiamento (..) soprattutto a livello iconografico” – afferma il ragazzo riguardo al video e all’album -“Già dagli shooting effettuati con i quali ho deciso di lanciare il mio nuovo progetto discografico, emerge la volontà di rimarcare l’idea di concept-album, con la scelta di location suggestive ed evocative. Per questo video mi sono proposto di non voler scrivere una vera e propria sceneggiatura, ma di lasciar spazio ad un susseguirsi di immagini atte a descrivere l’alternarsi dei miei stati d’animo.”.
Affianco all’annuncio sull’uscita del video, sono state anche annunciate le date dell’instore tour per la presentazione del disco, che partirà con due speciali tappe il giorno dell’uscita a Varese e a Milano, per poi proseguire con molte altre tappe che troverete qui di seguito, insieme al video ufficiale del pezzo.

  • Domenica 3 giugno a San Giovanni Lupatoto-Verona
  • Lunedì 4 giugno a Savona
  • Martedì 5 giugno a Lucca e a Firenze
  • Mercoledì 6 giugno a Latina e Frosinone
  • Giovedì 7 giugno a Roma
  • Venerdì 8 giugno a Grosseto
  • Sabato 9 giugno a Capena (Roma)
  • Domenica 10 giugno a Eboli-Salerno
  • Martedì 12 giugno a Perugia
  • Mercoledì 13 giugno a Bologna e Parma
  • Giovedì 14 giugno a Torino e Cuneo
  • Sabato 16 giugno a Mugnano di Napoli
  • Domenica 17 giugno a Bari–Andria-Trani e Foggia

Che cosa ci siamo fatti – Briga:

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *