Manuale di sopravvivenza per esseri umani che si sentono alieni” è il nuovo libro del giornalista, scrittore e libero pensatore Matteo Gracis che, con l’onestà e la lucidità a cui ci ha abituati nelle sue precedenti opere, riflette sul nostro tempo, sull’essere umano e sulla società. Senza fare sconti a nessuno, espone i suoi punti di vista su diversi argomenti, come ad esempio sul mestiere di giornalista, diventato sempre più controverso – «Il giornalismo in Italia – soprattutto negli ultimi anni – è morto e si è trasformato in pura e semplice propaganda. Con lui è quasi sparito del tutto anche il pensiero critico. Si sta cercando in tutti i modi – soprattutto attraverso i mass media – di imporre un pensiero unico, una sola e indiscutibile versione dei fatti, ovvero la versione ufficiale, che secondo chi ce la propone, rappresenta naturalmente la verità assoluta. Guai a chi la mette in discussione, guai a chi pone dubbi, domande o perplessità a riguardo».
È quindi un’opera ideata per ispirare i lettori ad esercitare il pensiero critico e per far intravedere la verità dietro la nebbia ideologica che ammanta la nostra società. Mentre il giornalismo, come afferma Gracis nel testo, è sempre meno orientato verso il confronto costruttivo e la messa in discussione, l’autore elogia invece il valore del dubbio, l’unica arma per acquisire consapevolezza del mondo e per giungere alla nuda verità dei fatti.

L’opera ruota intorno al concetto di libero arbitrio, un diritto universale intoccabile e indiscutibile, che invece in questi tempi difficili sembra essere un privilegio di pochi; l’autore ha combattuto per anni per affermare tale diritto, per sé e per gli altri, anche pagando sulla sua pelle le conseguenze delle sue battaglie. In “Manuale di sopravvivenza per esseri umani che si sentono alieni” egli cerca quindi di spingere i lettori a riflettere sulle pericolose derive della coscienza collettiva, sempre più ottenebrata da chi trae vantaggio dall’assenza di pensiero critico; in questa condizione di schiavitù silenziosa e invisibile, l’essere umano vive inconsapevolmente o, peggio, rendendosi conto della sua situazione e rinunciando comunque a ribellarsi.
Matteo Gracis non ci sta ed espone le sue rimostranze e offre delle soluzioni per invertire la rotta, partendo dal rispetto per gli altri: «Alimentiamo gentilezza, empatia, speranza, pazienza, comprensione, dialogo, fiducia, gioia, letizia. Nonostante tutto e tutti, nonostante le divisioni e le diversità, a partire dalle opinioni – e dai punti di vista – nonostante la pressione che sentiamo sulle nostre spalle.».

La redazione – In collaborazione con Diffondi Libro

Casa Editrice: Do it human Editori
Genere: Saggio/Manuale di crescita personale
Pagine: 320
Prezzo: 19,00 €

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *