Dopo tanta attesa e una scelta fra 17 città che si sono candidate, è finalmente stato stabilito dove si terrà l’Eurovision 2022. La città che ha sbaragliato la concorrenza è Torino, che l’ha spuntata anche contro le finalissime Milano, Bologna, Pesaro e Rimini. Niente da fare invece per la Capitale: Roma infatti – candidata in un primo momento – è stata subito scartata.

L’ufficialità da parte della Rai è attesa in queste ore, ma secondo quanto appreso non ci sono ormai più dubbi sul fatto che ad ospitare il contest canoro, con artisti da tutta Europa, sarà il capoluogo piemontese. La candidatura presentata la scorsa estate dalla sindaca Chiara Appendino, è stata la preferita per l’organizzazione di una manifestazione così grande, seguita in tutto il mondo.

Arriva dunque sotto la Mole l’evento vinto quest’anno dai Maneskin, con centinaia di milioni di spettatori. Nel presentare la candidatura della città nei mesi scorsi, la sindaca Appendino aveva ricordato che Torino è dotata di “spazi con capienze adatte, in pieno territorio cittadino e facilmente raggiungibili“, con una “offerta ricettiva in grado di accogliere le migliaia di persone che l’evento saprà attrarre“. Altro punto a favore del capoluogo piemontese è che si tratta di “un collaudato palcoscenico di appuntamenti internazionali“, tra cui le Atp Finals in programma a novembre per la prima di cinque edizioni. Eventi grazie ai quali Torino “è diventata di recente hub Ryanair, garantendo ancora più collegamenti aerei con il resto del mondo“.

Sembrerebbe oltretutto che l’Eurovision 2022 possa essere condotto da Mika, anche se al momento si tratta solo di indiscrezioni. Voci di corridoio, infatti, fino a pochi giorni fa davano quasi per certa la conduzione di Alessandro Cattelan.

Chi preferireste come presentatore? E siete contenti della scelta di Torino o avreste optato per un’altra città?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *