Woody Allen, uno dei più grandi registi in circolazione, ha annunciato il ritiro dal mondo del cinema. Dopo oltre 50 film girati, 4 Premi Oscar su 24 candidature, 4 Golden Globes, 2 premi al Festival del cinema di Venezia e moltissimi altri riconoscimenti, Woody Allen ha comunicato che si ritirerà dal cinema dopo l’uscita del suo prossimo film.

Il regista 86enne, che inizierà in autunno la produzione dell’ultimo lungometraggio intitolato “Wasp 22“, “una sorta di thriller romantico velenoso“, fa sapere un’intervista al quotidiano spagnolo La Vanguardia, che questo sarà il suo ultimo lavoro dietro la macchina da presa.

Allen ha dichiarato: “La mia idea, in linea di principio, non è quella di fare più film e concentrarmi sulla scrittura“, aggiungendo inoltre che si dedicherà alla scrittura di un romanzo.
Alcune delle motivazioni che avrebbero spinto il regista a fare un passo indietro sono state sicuramente le nuove regole di uscita dei film nelle sale cinematografiche ed il rapidissimo passaggio delle pellicole stesse allo streaming.

Le riprese del film “Wasp 22” dovrebbero essere girate a Parigi con un cast tutto francese. Dedicarsi alla scrittura non sarebbe una novità per Allen. La sua opera scritta, al momento, nasce dalla trascrizione dei suoi monologhi e da molti racconti che l’autore ha pubblicato su quotidiani nel corso degli anni, integrata con parti inedite. A questi si aggiunge la collaborazione con il fumettista Stuart Hample per la striscia “Inside Woody Allen”, che racconta la vita (romanzata) del “personaggio” Woody Allen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *