A pochi mesi dalla sua uscita nei cinema di tutto il mondo “No Time To Die“, l’ultimo film della saga dell’agente segreto 007 (il 25esimo capitolo della serie) ha già battuto ogni record e segnato un punto di ripartenza per la fortunata franchise cinematografica che, con l’ultima pellicola, ha salutato professionalmente l’attore Daniel Craig, interprete degli ultimi cinque James Bond. L’attore britannico ha detto addio al “suo” 007 dopo aver portato tutti i suoi cinque film sull’agente dell’MI6 in testa nella classifica del botteghino dei James Bond. Ma quali sono state le pellicole di 007 che hanno incassato di più al box office?

Ai primi due posti troviamo “Skyfall” del 2012 e “Spectre” del 2015, entrambi diretti magistralmente da Sam Mendes, Oscar per la regia di “American Beauty” nel 1999 e compagno fino a qualche anno fa dell’attrice Kate Winslet. Il primo titolo è riuscito a guadagnare oltre 1100 milioni di dollari mentre il secondo si è fermato “solo” a 880 milioni di dollari.

Al terzo posto troviamo l’ultimo capitolo di 007, [No Time To Die], diretto da Cary Fukunaga che in poche settimane ha già messo in cassaforte oltre 770 milioni di dollari (pur essendo stato il film della franchise per il quale è stato previsto il budget di spesa più alto, oltre 250 milioni di dollari). In questa pellicola, che vede tra l’altro anche la partecipazione di Rami Malek (Oscar nel 2019 per l’interpretazione di Freddie Mercury in “Bohemian Rhapsody”) nei panni del cattivo Lyutsifer Safin, un Bond ormai in “pensione” dovrà affrontare nuove sfide e i fantasmi del suo passato, per trovare finalmente la pace. Come noto, molte delle scene iniziali e finali della pellicola, sono state girate a Matera, in Basilicata, meta prescelta dal nostro “eroe” per il suo “buen retiro”.

Fuori dal podio dei film di 007 che hanno venduto più biglietti troviamo “Casino Royale” del 2006 (ancora con Daniel Craig nei panni dell’agente segreto), un classico per gli appassionati del genere. A fronte di un costo di 150 milioni di dollari, il titolo ha ottenuto al botteghino ben 606 milioni di dollari, risultando il quarto film della saga più venduto al cinema. In questa pellicola, una delle sequenze più apprezzate dagli appassionati del genere (ma non solo) è quella della concitata sfida a poker contro Le Chiffre, emozionante tematica che spesso ricorre nei film di 007 e che è stata ripresi anche in molti videogiochi online [a partire dai siti come Betway] fino ai classici videogames presenti su PC e console dedicati all’agente segreto per eccellenza.

Nella classifica dei film di James Bond di maggiore successo al botteghino, al quinto posto troviamo “Quantum of Solace” (2008) del regista Marc Forster, sequel di “Casino Royale” e secondo film di 007 interpretato da Daniel Craig. Come nella maggior parte delle ultime pellicole cinematografiche sull’agente segreto al servizio di Sua Maestà, anche in questo caso c’è tanta Italia con l’attore Giancarlo Giannini che torna a vestire i panni di René Mathis (agente dei servizi segreti francesi e vecchio amico di Bond) dopo “Casino Royale”, ritiratosi ormai a vita privata sul promontorio di Talamone, nel Comune di Orbetello, nella Maremma toscana.

Il primo film su 007 non interpretato da Daniel Craig che ha incassato di più al box office è “Die Another Day” del 2002 (432 milioni di dollari), diretto da Lee Tamahori con Pierce Brosnan nei panni di James Bond e Toby Stephens nei panni del cattivo di turno (il colonnello Moon). Brosnan ha recitato anche nel settimo, ottavo e nono film di maggior successo al botteghino di 007, nell’ordine “The World Is Not Enough” del 1999 (361 milioni di dollari), “GoldenEye” del 1995 (352 milioni di dollari) e “Tomorrow Never Dies” del 1997 (333 milioni). A chiudere la top ten dei film di James Bond che hanno incassato di più è “Moonraker” del 1979, diretto da Lewis Gilbert con Roger Moore nei panni dell’agente dell’MI6.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *