È scomparso all’età di 91 anni il regista francese Jean-Luc Godard, uno dei principali simboli della Nouvelle Vague. A darne notizia è stato il quotidiano Libération.

Diplomato alla Sorbona, Jean-Luc Godard – parigino di nascita ma di origine svizzera – iniziò a lavorare come critico cinematografico ai Cahiers du Cinema, per abbracciare successivamente il mondo della regia.

Dopo aver diretto i primi cortometraggi e aver collaborato con Truffaut, proprio da quest’ultimo gli arriva il soggetto del suo primo lungometraggio, “Fino all’ultimo respiro“, che diventerà manifesto della Nouvelle Vague.
Nel corso della sua lunga e prolifica carriera, Godard si è distinto come uno dei registi maggiormente aperti alla sperimentazione e, nel corso degli anni, è riuscito ad innovare il proprio cinema anche in base alla sua evoluzione.

È stato premiato con l’Oscar alla carriera nel 2011, il Leone d’Oro alla carriera nel 1982, il Leone d’Oro nel 1983, l’Orso d’Oro nel 1965 e l’Orso d’Argento alla miglior regia nel 1960.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *