Grande lutto nel cinema italiano e internazionale: se ne va all’età di 93 anni Lina Wertmuller. Prima donna candidata all’Oscar come miglior regista per il film Pasqualino settebellezze” (1976), Lina Wertmuller è stata un vero e proprio punto di rottura in un momento in cui il mestiere di regista erano poche a farlo, riuscendo sempre a mettere d’accordo critica e pubblico sulla sua bravura e talento.

Lo scorso anno Lina Wertmuller ha ricevuto l’Oscar onorario. Alla cerimonia degli Academy tutti a gridare il suo nome, ad applaudire ad una immensa professionista con gli iconici occhiali bianchi. Oltre a “Pasqualino settebellezze”, tra gli altri capolavori che ha firmato ricordiamo “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare di agosto” e “Mimì metallurgico”.

La camera ardente sarà allestita in Campidoglio. A ufficializzare la notizia è stato il sindaco di Roma Roberto Gualtieri con questo tweet: “Con Lina Wertmüller se ne va una leggenda del cinema italiano, una grande regista che ha realizzato film densi di ironia e intelligenza, la prima donna candidata all’Oscar per la miglior regia. Roma le darà l’ultimo saluto allestendo la camera ardente in Campidoglio.”.

Anche la redazione di Spettacolo News si stringe intorno al dolore per la perdita di Lina Wertmuller. Da oggi c’è una stella in più che brilla nel cielo. Buon viaggio, Lina!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.