Compie 15 anni e un giorno “Il Diavolo veste Prada”, il film cult con protagoniste Anne Hathaway e Meryl Streep, uscito nelle sale cinematografiche il 30 giugno 2006. In tanti si sono appassionati alla storia di Andy, brillante neolaureata che viene assunta nella prestigiosa rivista di moda diretta da Miranda Priestly, ma non tutti sapranno quali curiosità si celano dietro. Tranquilli, Spettacolo News ve ne rivela qualcuna!

“Il Diavolo veste Prada” è tratto dall’omonimo romanzo di Lauren Weisberger e tra l’opera cinematografica e quella letteraria ci sono molte differenze:

  • la Andy del libro è bionda e non mora come la vediamo sullo schermo;
  • a differenza di quanto riportato nel film, la Emily del libro è simpatica e amichevole con Andy ed è lei a pregarla di sostituirla a Parigi perché malata di mononucleosi;
  • a proposito di Parigi, nel film Andy se ne va di sua spontanea volontà perché capisce che quel mondo non le appartiene, mentre nel libro è costretta a partire percorrere al capezzale di Lily, in coma per un incidente;
  • nella parte finale del film Andy fa pace col suo fidanzato, cosa che nel libro non accade.

Inoltre, la figura di Miranda Priestly si ispira ad Anna Wintour, editor-in-chief globale di Vogue, magazine per cui la Weisberger ha lavorato per anni. Bene, preoccupati di come avrebbe potuto reagire la Wintour al film, molti stilisti e modelle rifiutarono di far parte delle riprese, così come alcune location. Alla fine, nonostante lo scetticismo generale, la Wintour pare abbia gradito il film. Meryl Streep non fu subito scelta per il ruolo di Miranda Priestly. Prima di lei furono considerate tantissime altre attrici, tra cui Glenn Close, Jennifer Aniston, Cameron Diaz, Angelina JolieLisa Kudrow, Gwyneth Paltrow Julia Roberts. La Streep accettò solo quando le fu raddoppiato il compenso. Stessa sorte anche per la Hathaway. Ad essere selezionata fu Rachel McAdams, la quale rifiutò più volte. Seguirono le proposte a Scarlett Johansson, Natalie Portman, Kate Hudson, Kirsten DunstJuliette Lewis e Claire Danes. A volere fortemente Anne Hathaway fu Meryl Streep dopo averla vista recitare in “Brokeback Mountain”. Per calarsi totalmente nei panni dell’algida Miranda Priestly, Meryl Streep si tenne alla larga dall’intero cast, senza fare amicizia o legarsi a qualcuno. Infine, Anne Hathaway fu costretta dapprima ad ingrassare e poi a dimagrire per il ruolo di Andy, riuscendo così ad indossare alcuni degli abiti più iconici de “Il Diavolo veste Prada”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *