Venezia 77. Può sembrare il nome di un taxi, ma in realtà è semplicemente la forma abbreviata della 77esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, in corso in questi giorni. Un’edizione che in molti ricorderemo in una forma del tutto unica e “miracolosa”, definita proprio così dal direttore Alberto Barbera.
Venezia 77 preme sullo start di accensione della macchina del cinema mondiale come il primo festival in corso dallo scoppio della pandemia da Covid-19.
Questa edizione la ricorderemo per essere il segno della ripartenza, dei red carpet con le mascherine e del gel per le mani in ogni angolo del lido. Domani si sapranno i vincitori e, nell’attesa, ripercorriamo il “Best of” di questa annata straordinaria.

ANNA FOGLIETTA 

La madrina del Festival di Venezia 2020 è sbarcata al Lido: “mascherata”, con 24 ore di anticipo per presenziare alla conferenza stampa generale di presentazione del festival. Emozionata, ma determinata e “orgogliosa di essere stata scelta“, perché questa 77esima edizione va considerata  come un “anno zero”, un’occasione per ripartire e “dire al mondo che ce la possiamo fare.”.
Impeccabile sempre anche in ogni suo look, minimal ed elegante, ha saputo brillantemente far valere il suo ruolo di padrona di casa.

CATE BLANCHETT, TILDA SWILTON E LE MASCHERINE 

E’ l’attrice australiana la presidente di giuria. Luminosa, divina e fortemente ligia alle norme di sicurezza anticovid. La Blanchett ha sempre voluto indossare la mascherina chirurgica anche sui red carpet, per dare un segnale deciso sull’importanza di coprirsi naso e bocca contro il Coronavirus. Se per lei la sicurezza non è un vezzo glamour ma un serio obbligo civile, per Tilda Swilton un accessorio per incantare e lasciare tutti a bocchi aperta. Per questa avventura Veneziana al sapore di Covid-19, ha fatto creare appositamente delle maschere rigide, in metallo dorato con perle, ispirate alle creature delle profondità marine. Tenute per il manico e portate da Tilda davanti al viso, le maschere impreziosivano i suoi outfit da tappeto rosso con un tocco surreale e creativo.

IL CARTELLINO DI GIORGINA

“Ok il prezzo è giusto” sarebbe il caso di dirlo per Georgina Rodriguez. La giovane moglie del bomber Cristiano Ronaldo si è presentata con un elegante tailleur bianco con tanto di cartellino ancora attaccatosul suo blazer, appoggiato elegantemente sulle spalle. I flash dei fotografi non le hanno risparmiato la gaffe e qualcuno, con un po’ di abilità nello zoom, potrebbe persino rivelare il prezzo della giacca di Ermanno Scervino.

IL RED CARPET DI ALESSIA BONARI

Era nel pieno del lockdown e il suo selfie, in cui mostrava i segni della mascherina sul volto dopo un turno estenuante di lavoro in un reparto covid, diventò virale sul web. 6 mesi dopo Alessia Bonari è tra gli ospiti della Mostra del Cinema di Venezia e sfila sorridente sul red carpet di “Padrenostro”. La 23enne, infatti, ha ricevuto il premio di Personaggio dell’anno e simbolo della lotta al coronavirus.

LE SCOLLATURE DI GIOLI E CAPOTONDI 

L’attrice Matilde Gioli è arrivata sul red carpet lasciando tutti senza fiato con il suo nude look, sexy eppure così elegante. Un nude look davvero sensuale, con smoking maschile e top trasparente, per poi sfoggiare un luccicante modello ricoperto di cristalli. Altra protagonista del tappeto rosso è stata Cristiana Capotondi, apparsa con un lucente vestito da sera blu notte ricoperto di paillettes e dalla profonda scollatura.

LE COPPIE 

Love is in the air! L’amore trionfa sul red carpet sotto il cielo della Mostra del Cinema.
Sono tante le coppie che hanno sfilato sotto i flash, alcune mostrandosi per la prima volta in pubblico. Come Adriano Giannini e Gaia Trussardi: sposati in gran segreto lo scorso 2019, hanno fatto il loro debutto nella serata inaugurale del festival per la prima del film “Lacci“, che vede lui tra i protagonisti. Nonostante mascherine e distanziamento, i due sono apparsi molto innamorati. Come Elodie Marracash, anche loro si sono mostrati per la prima volta insieme davanti ai fotografi. Per il web la loro è la coppia più bella di questa Venezia 77.

In coppia ha sfilato anche la madrina Anna Foglietta, raggiunta sul tappeto rosso dal marito Paolo Sopranzetti, ex compagno di scuola… Un’altra bellissima storia. Mano nella mano anche Matt Dillon e la fidanzata italiana Roberta Mastromichele.Debutto anche per Claudia Gerini con il compagno Simon Clementi e per la famiglia di Alessio Boni, che ha partecipato alla presentazione del corto “Revenge Room” con la compagna Nina Verdelli e il figlio Lorenzo, di neanche un anno.

E POI CI SONO LORO…

“Loro” chi? Difficile trovare una risposta precisa…
Negli ultimi anni sono sempre di più gli influencer che fanno la loro apparizione sul tappeto rosso della Mostra del Cinema di Venezia. Un tappeto che ha visto sfilare divi e dive della settima arte insieme alle star più importanti del mondo dello spettacolo.
Sembra che adesso le cose siano cambiate. Purtroppo a sfilare c’è anche chi non è mai entrato in una scuola di recitazione o su un set, ma gode di una notorietà arrivata grazie alla schiere di followers sul profilo Instagram.
Addirittura c’è chi, pur di prendersi la scena, osa con baci saffici nella più totale finzione della finzione, un po’ come il Covid ha costretto lo svolgimento di questo immenso show. La scena del bacio, che secondo le protagoniste sarebbe un omaggio al famoso bacio del 2003 tra Britney Spears e Madonna, sembra più una parodia. Lasciamo scrivere la storia a chi lo sa fare…

Intanto manca davvero poco al verdetto finale, al Lido ci si prepara già per la serata finale, quella di domani, in cui si scopriranno i vincitori di Venezia 77.
Chi si aggiudicherà il Leone d’oro?

Sara Brestolli

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *