È stata annunciata la Terna dei Finalisti del Globo d’Oro 2020, il premio cinematografico italiano assegnato dall’Associazione della Stampa Estera in Italia. Un appuntamento ormai rodato, che quest’anno spegne ben 60 candeline. “Quello della 60ma edizione è un traguardo prezioso” – hanno spiegato i responsabili del premio Claudio Lavanga e Alina Trabattoni – “che cade nel centenario dalla nascita di due grandi maestri del cinema italiano: Federico Fellini e Alberto Sordi. Anche per questo motivo, il Globo d’Oro alla Carriera quest’anno è stato assegnato all’unanimità a Sandra Milo. Lei è una vera icona vivente per generazioni di spettatori, che ha esordito proprio accanto a Sordi ne “Lo scapolo” e che successivamente è stata l’indimenticabile interprete di decine di film, tra cui anche “8 ½” e “Giulietta degli spiriti” del maestro Fellini.”.

A contendersi il podio per la categoria Migliore Regia sono: Giorgio Diritti con “Volevo Nascondermi”, Matteo Garrone con “Pinocchio” e Damiano e Fabio d’Innocenzo con “Favolacce”. Il film “Picciridda” dell’esordiente Paolo Licata è stato invece selezionato per il premio Migliore Opera Prima.
Nella rosa delle candidate ai Globo d’Oro 2020 come Migliore Attrice troviamo Valeria Bruni Tedeschi (“Apromonte, la terra degli ultimi”), Marta Castiglia (“Picciridda”) e Paola Lavini (“Volevo nascondermi”); in quella dei candidati Elio Germano (“Volevo nascondermi”), Pierfrancesco Favino (“Hammamet”) e Luca Marinelli (“Martin Eden”). Da “Nevia” viene scelta Virginia Apicella, che riceverà il premio come Giovane Promessa.
Le sezioni Miglior Colonna Sonora e Miglior Fotografia vedono schierati Marco Biscarini (“Volevo nascondermi”), Pericle Odierna (“Picciridda”) e Nicola Piovani (“Aspromonte, la terra degli ultimi”) per la prima e Matteo Cocco (“Volevo nascondermi”), Nicolaj Bruel (“Pinocchio”) e Stefano Falivene (“Aspromonte, la terra degli ultimi”) per la seconda.
Chiude la serie il Premio alla Miglior Sceneggiatura: Giorgio Diritti, Tania Pedroni, Fredo Valla (“Volevo nascondermi”); Damiano e Fabio D’Innocenzo (“Favolacce”) e Paolo Licata e Catena Fiorello (“Picciridda”).
In lizza per la statuetta per la Miglior Serie TVL’amica geniale 2”, “Diavoli” e “The new Pope”.
Novità dell’edizione 2020 è la categoria Miglior Commedia: presenti all’appello “Tolo Tolo”, diretto e interpretato da Checco Zalone, “Odio l’estate” con il trio Aldo, Giovanni e Giacomo e “7 ore per farti innamorare” con protagonista Giampaolo Morelli. Infine, il Gran Premio della Stampa Estera se lo aggiudicherà Carlo Poggioli, costumista di fama mondiale.
Ricordiamo che i nomi in gara potranno essere votati online il 15 luglio sul sito del Globo d’Oro.
Che la corsa alle nomination abbia inizio!

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *