La magica notte degli Oscar 2019 dal Dolby Theatre di Hollywood a Los Angeles, per la prima volta “orfano” di conduttori, va a premiare il già pluripremiato ai recenti Golden GlobesGreen Book” come Miglior film. L’interprete Mahershala Ali, inoltre, ha vinto anche l’oscar come Miglior attore non protagonista.
Delusione invece per “Black Panther“, primo film d’animazione a concorrere nella categoria Film.
Rami Malek trionfa con “Bohemian Rhapsody“: la sua interpretazione di Freddy Mercury gli vale l’LOscar. “Bohemian Rhapsody” vince in tutto 4 statuette, veramente un ottimo risultato per questa pellicola così apprezzata anche dal pubblico!
Olivia Colman è la Miglior attrice secondo l’Academy ne “La Favorita”, anche se il film però non raccoglie granché, nonostante le 10 nominations e le grandi aspettative che si erano formate intorno all’opera, che finisce per portare a casa solo il premio attribuito alla Colman.
Lady Gaga vince, insieme a Bradley Cooper, con la canzone”Shallow“: sorpresa, lacrime, emozione per la cantante, che sta vivendo un bellissimo momento della sua brillante carriera.
Soddisfazione poi per Spike Lee che, dopo l’Oscar alla carriera, riesce a vincere il suo primo premio Oscar “tradizionale” grazie alla sceneggiatura scritta per il film “BlacKkKlansman“.

Qui di seguito potete consultare tutti i vincitori per categoria:

  • Miglior film -‘Green Book’ di Peter Farrely.
  • Miglior regia – Alfonso Cuarón per Roma
  • Miglior attore protagonista – Rami Malek in ‘Bohemian Rhapsody’
  • Miglior attrice protagonista – Olivia Colman in ‘La Favorita’
  • Miglior attrice non protagonista – Regina King in ‘Se la strada potesse parlare’
  • Miglior attore non protagonista – Mahershala Ali in ‘Green Book’
  • Miglior film straniero – ‘Roma’ di Alfonso Cuarón
  • Miglior sceneggiatura non originale – Spike Lee, Charlie Wachtel, David Rabinowitz, Kevin Willmott per ‘BlaKkKlansman’
  • Miglior sceneggiatura originale – Nick Vallelonga, Brian Currie e Peter Farrelly per il film ‘Green Book’
  • Miglior cortometraggio d’animazione – ‘Bao’ di Domee Shi e Becky Neiman-Cobb
  • Miglior cortometraggio – ‘Skin’ di Guy Nattiv e Jaime Ray Newman
  • Miglior cortometraggio documentario – ‘Period. End of sentence’ di Rayka Zehtabchi e Melissa Berton
  • Miglior documentario – Elizabeth Chai Vesarhelyi e Jimmy Chin per ‘Free Solo’
  • Miglior trucco e acconciatura – Greg Cannon, Kate Biscoe e Paricia Dahaney-Le May per il film ‘Vice – L’uomo nell’ombra’
  • Miglior costume – Ruth E. Carter per il film ‘Black Panther’
  • Miglior montaggio sonoro – John Warhurst e Nina Hartstone per il film ‘Bohemian Rhapsody’
  • Miglior sonoro – Paul Massey, Tim Cavagin e John Casali per il film ‘Bohemian Rhapsody’
  • Migliori effetti speciali – ‘First Il Primo Uomo’
  • Miglior colonna sonora – Ludwing Goransson per il film ‘Black Panther’
  • Miglior canzone – ‘Shallow’ di Lady Gaga, Mark Ronson, Anthony Rossomando e Andrew Wyatt per il film ‘A Star Is Born’
  • Miglior montaggio – John Ottman per il film ‘Bohemian Rhapsody’
  • Miglior scenografia – Hannah Beachler e Bay Hard per il film ‘Black Panther’
  • Miglior fotografia – Alfonso Cuarón per ‘Roma’
  • Miglior film d’animazione – ‘Spider-Man: un nuovo universo’.
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *