Sono stati annunciati i candidati ai Golden Globe 2020, i premi televisivi e cinematografici che vengono assegnati dalla Hollywood Foreign Press Association, un’associazione che riunisce i giornalisti internazionali che si occupano di cinema e tv.

Il 5 e il 6 gennaio 2020, al Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills in California si svolgerà la cerimonia di premiazione della 77esima edizione del premio. Nella manifestazione saranno assegnati i premi ai migliori film, serie tv, registi, attori, sceneggiature e canzoni per l’anno 2019. Quest’anno il premio alla carriera Cecil B. Demille sarà consegnato a Tom Hanks e la serata sarà condotta per la quinta volta dal comico britannico Ricky Gervais.

Tra i film con più nomination ci sono “Marriage Story” (“Storia di un matrimonio”) di Noah Baumbach che domina le nomination con 6 candidature. La pellicola è stata nominata per i Best Drama, attore (Adam Driver) e attrice (Scarlett Johansson), attrice non protagonista (Laura Dern), sceneggiatura e colonna sonora. A seguire ci sono “The Irishman” di Martin Scorsese con 5 nomination (Best Drama, regia, attori non protagonisti Joe Pesci e Al Pacino, sceneggiatura) e “Once Upon A Time in Hollywood” (“C’era una volta a Hollywood”) di Quentin Tarantino ancora con 5 nomination (Best Musical or Comedy, regia, attore protagonista Leonardo Di Caprio, attore non protagonista Brad Pitt, sceneggiatura). Tra i premi per le serie tv è da segnalare quella per “The Morning Show”, una delle prime serie prodotte da Apple per il servizio di streaming Apple TV Plus.

I cinque registi candidati sono il sudcoreano Bong Joon-ho (“Parasite”), Sam Mendes (“1917”), Todd Phillips (“Joker”), Martin Scorsesee e Quentin Tarantino… Ancora una volta ci saranno solo i registi uomini!

Non ci sono film italiani tra i candidati per il miglior film straniero: i due film che l’Italia aveva proposto erano “Il banchiere anarchico” di Giulio Base e “Il Traditore” di Marco Bellocchio. I riconoscimenti della Hollywood Foreign Press Association non hanno incluso le opere dei registi italiani nella cinquina degli stranieri, preferendo il discreto statunitense (ma parzialmente parlato in cinese) “The Firewall – Una bugia buona” diretto da Lulu Wang, “Dolor y Gloria” di Pedro Almodovar, i francesi “Les Misérables” diretto da Ladj Ly e “Portrait d’une jeune fille en feu” (“Ritratto di una donna in fiamme”) di Céline Sciamma e lo splendido “Parasite” del sudcoreano Bong Joon-Ho, già Palma d’oro a Cannes.

Grande escluso, come Bellocchio, è senza dubbio Roman Polanski per il suo magnifico “L’ufficiale e la spia”.
Di seguito potrete vedere l’elenco di tutte le nomination ai Golden Globe 2020:

  • Miglior film drammatico
    1917
    The Irishman
    Joker
    Marriage Story
    Two Popes
  • Miglior commedia o musical
    C’era una volta a Hollywood
    Jojo Rabbit
    Cena con delitto
    Rocketman
    Dolemite Is My Name
  • Miglior regista
    Bong Joon-ho (Parasite)
    Sam Mendes (1917)
    Todd Phillips (Joker)
    Martin Scorsese (The Irishman)
    Quentin Tarantino (C’era una volta a Hollywood)
  • Miglior attore drammatico
    Christian Bale (Ford v Ferrari)
    Antonio Banderas (Dolor y gloria)
    Adam Driver (Marriage Story)
    Joaquin Phoenix (Joker)
    Jonathan Pryce (I due papi)
  • Miglior attrice drammatica
    Cynthia Erivo (Harriet)
    Scarlett Johansson (Marriage Story)
    Saoirse Ronan (Piccole donne)
    Charlize Theron (Bombshell)
    Renée Zellweger (Judy)
  • Miglior attore in commedia o musical
    Daniel Craig (Cena con delitto)
    Roman Griffin Davis (Jojo Rabbit)
    Leonardo DiCaprio (C’era una volta a… Hollywood)
    Taron Egerton (Rocketman)
    Eddie Murphy (Dolemite Is My Name)
  • Miglior attrice in una commedia o musical
    Awkwafina (The Farewell)
    Ana de Armas (Cena con delitto)
    Cate Blanchett (Che fine ha fatto Bernadette?)
    Beanie Feldstein (Booksmart)
    Emma Thompson (E poi c’è Katharine)
  • Miglior attore non protagonista
    Tom Hanks (A Beautiful Day in the Neighborhood)
    Anthony Hopkins (The Two Popes)
    Al Pacino (The Irishman)
    Joe Pesci (The Irishman)
    Brad Pitt (Once Upon a Time in Hollywood)
  • Miglior attrice non protagonista
    Kathy Bates (Richard Jewell)
    Annette Bening (The Report)
    Laura Dern (Marriage Story)
    Jennifer Lopez (Hustlers)
    Margot Robbie (Bombshell)
  • Miglior cartoon
    Frozen II
    Dragon Trainer – Il Mondo Nascosto
    Missing Link
    Toy Story 4
    The Lion King
  • Miglior colonna sonora
    Marriage Story
    Parasite
    The Two Popes
    Once Upon A Time In Hollywood
    The Irishman
  • Miglior sceneggiatura
    Noah Baumbach (Marriage Story)
    Bong Joon-ho and Han Jin-won (Parasite)
    Anthony McCarten (I due papi)
    Quentin Tarantino (C’era una volta a Hollywood)
    Steven Zaillian (The Irishman)
  • Migliore canzone
    Beautiful Ghosts (Cats)
    (I’m Gonna) Love Me Again (Rocketman)
    Into the Unknown (“Frozen II”)
    Spirit (The Lion King)
    Stand Up (Harriet)
  • Migliore serie tv drammatica
    Big Little Lies
    The Crown
    Killing Eve
    The Morning Show
    Succession
  • Miglior serie comica
    Barry
    Fleabag
    The Kominsky Method
    The Marvelous Mrs. Maisel
    The Politician
  • Migliore attrice in una serie commedia
    Christina Applegate (Dead to Me)
    Rachel Brosnahan (Meravigliosa Mrs. Maisel)
    Kirsten Dunst (On Becoming a God in Central Florida)
    Natasha Lyonne (Russian Doll)
    Phoebe Waller-Bridge (Fleabag)
  • Miglior attore in una serie commedia
    Michael Douglas (The Kominsky Method)
    Bill Hader (Barry)
    Ben Platt (The Politician)
    Paul Rudd (Living with Yourself)
    Ramy Youssef (Ramy)
  • Miglior attrice non protagonista per una miniserie o film tv
    Patricia Arquette (The Act)
    Helena Bonham Carter (The Crown)
    Toni Collette (Unbelievable)
    Meryl Streep (Big Little Lies)
    Emily Watson (Chernobyl)
  • Migliore attrice in una serie tv drammatica
    Jennifer Aniston (The Morning Show)
    Olivia Colman (The Crown)
    Jodie Comer (Killing Eve)
    Nicole Kidman (Big Little Lies)
    Reese Witherspoon (Big Little Lies)
  • Miglior attore in una miniserie o film per la tv
    Christopher Abbott (Catch-22)
    Sacha Baron Cohen (The Spy)
    Russell Crowe (The Loudest Voice)
    Jared Harris (Chernobyl)
    Sam Rockwell (Fosse/Verdon)
  • Miglior attrice in una miniserie o film per la tv
    Kaitlyn Dever (Unbelievable)
    Joey King (The Act)
    Helen Mirren (Catherine the Great)
    Merritt Wever (Unbelievable)
    Michelle Williams (Fosse/Verdon)
  • Miglior attore non protagonista in una miniserie o film per la tv
    Alan Arkin (Il metodo Kominsky)
    Kieran Culkin (Succession)
    Andrew Scott (Fleabag)
    Stellan Skarsgård (Chernobyl)
    Henry Winkler (Barry)
  • Miglior attore in una serie tv drammatica
    Brian Cox (Succession)
    Kit Harington (Game of Thrones)
    Rami Malek (Mr. Robot)
    Tobias Menzies (The Crown)
    Billy Porter (Pose)
  • Miglior miniserie o film tv
    Catch-22
    Chernobyl
    Fosse/Verdon
    The Loudest Voice
    Unbelievable
Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *