Lo scorso 12 settembre è uscito in home videoDolor Y Gloria” e il prezioso boxset “Almodóvar Collection” che lo comprende insieme ad altri cinque film della straordinaria carriera del regista spagnolo. Warner Bros. Home Entertainment celebra infatti il regista premio Oscar Pedro Almodóvar, premiato con il Leone d’Oro alla carriera durante la 76esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, come riconoscimento ad un artista unico, multiforme ed emozionante con l’uscita in home video di due prodotti esclusivi: il suo ultimo capolavoro, “Dolor Y Gloria”, premiato al Festival di Cannes, con il premio per il migliore attore ad Antonio Banderas, e il boxset “Almodóvar Collection”.

“Dolor Y Gloria”, definito dalla critica “il personale 8 e ½ di Almodóvar”, è da molti considerato il film più intenso e personale del regista spagnolo e segna l’ottava collaborazione con Antonio Banderas. Almodóvar sceglie poi per questo film ancora una volta Penelope Cruz, tra le sue attrici più amate. La pellicola è già disponibile per l’acquisto in digitale su Apple TV App, Google Play e Chili ed è arrivata a noleggio su Infinity e SKY Primafila dal 12 settembre. Nella stessa data fuori anche in DVD, in contemporanea con il cofanetto “Almodóvar Collection” contenente 6 film.

“Almodóvar Collection” sarà un viaggio indimenticabile e un’occasione unica attraverso cui ripercorrere le tappe più recenti e significative della straordinaria ed eclettica carriera del maestro del cinema spagnolo. Il cofanetto contiene “Volver” (Tornare), vincitore del premio alla migliore sceneggiatura e alla migliore interpretazione femminile al Festival di Cannes nel 2006, valso anche una candidatura all’Oscar per Penelope Cruz. Il romantico “Gli Abbracci Spezzati”, nominato al Golden Globe per il miglior film straniero, la commedia brillante “Gli Amanti Passenger”, il misterioso e toccante “Julieta” e infine, prima di concludere appunto con “Dolor Y Gloria”, il thriller onirico “La Pelle che Abita”, anch’esso candidato ai Golden Globe.

La sinossi:

“Dolor y Gloria” racconta una serie di ricongiungimenti di Salvador Mallo, un regista cinematografico oramai sul viale del tramonto. Alcuni sono fisici, altri ricordati: la sua infanzia negli anni ‘60 quando emigrò con i suoi genitori a Paterna, un comune situato nella provincia di Valencia, in cerca di fortuna; il primo desiderio; il suo primo amore da adulto nella Madrid degli anni ‘80; il dolore della rottura di questo amore quando era ancora vivo e palpitante; la scrittura come unica terapia per dimenticare l’indimenticabile; la precoce scoperta del cinema ed il senso del vuoto, l’incommensurabile vuoto causato dall’impossibilità di continuare a girare film. “Dolor y Gloria” parla della creazione artistica, della difficoltà di separarla dalla propria vita e dalle passioni che le danno significato e speranza. Nel recupero del suo passato, Salvador sente l’urgente necessità di narrarlo, e in quel bisogno, trova anche la sua salvezza.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *