Grande successo per il cantautore emiliano Luciano Ligabue, alla sua terza esperienza da regista dopo “Radiofreccia” (1998) e “Da Zero a dieci” (2002): il lungometraggio dal titolo “Made in Italy” infatti, uscito nelle sale cinematografiche italiane lo scorso 25 gennaio, ha debuttato al primo posto nella classifica delle pellicole più viste nel fine settimana. Il film, prodotto da Domenico Procacci per Fandango e distribuito da Medusa, ha come personaggi principali Riko e Sara, interpretati rispettivamente da Stefano Accorsi e Katia Smutniak e si ispira all’omonimo album di Ligabue pubblicato nel 2016.
A soli pochi giorni dalla prima programmazione, la pellicola ha fatto registrare un incasso di un milione ed oltre 400mila euro con oltre 200.000 presenze. “È un bellissimo risultato, ottenuto non solo grazie all’affetto dei fan di Luciano, ma soprattutto grazie al film che sta arrivando al cuore degli spettatori” – ha dichiarato Domenico Procacci, che aggiunge – “E poi ho altri motivi per essere felice. Questo film, anche se ha molti momenti di leggerezza, non è una commedia e da sempre sostengo che non si può lavorare su quell’unico genere. Inoltre è un film che racconta questo Paese, il momento che viviamo. E lo fa emozionando, divertendo ma facendo riflettere su temi importanti. Questo dimostra che un cinema che fa pensare e che non sia solo evasione è possibile.“.
Al centro della storia, come vi accennavamo, c’è Riko il personaggio che rappresenta “Una delle vite che avrei potuto fare io se non fossi diventato un cantante”- ha così definito Ligabue il suo alter ego. Il Liga ed i protagonisti sono attualmente impegnati con la presentazione del film nel gruppo UCI Cinemas e domani, 31 gennaio, saranno a Torino Lingotto, giovedì 1 febbraio a Firenze, mentre sabato 3 febbraio sarà la volta di Milano. Cliccando QUI potrete leggere la nostra recensione e scoprire qualcosa di più sulla pellicola.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *